The Walking Dead 7, ecco chi morirà davvero

The walking dead

Siamo a pochi passi da ottobre, data che per tutti i fans di The Walking Dead indica solo una cosa: l’inizio della settima stagione! Sono tanti i rumors circolati in queste settimane di puro panico (non dimentichiamo di certo che c’è ancora una morte in ballo), ma la TWDmania è tale che grazie alle riprese dall’alto del set, siamo in grado di sapere più o meno quali dei personaggi ci saranno nei diversi episodi.

Il web come sempre si rivela una fonte preziosa di informazioni ed è già possibile avere la sinossi non ufficiale della premiere di TWD7. Se siete malati di spoiler, il pane per i vostri denti si troverà ancora caldo di forno subito dopo il salto temporale, ma se siete cagionevoli al gossip, lo scoop e forse anche un tantino allo snorkeling (?!?!?), NON procedete oltre e fermatevi qua.

NORMAN


Dopo questa bellissima immagine che racchiude il pensiero di molti The Walking Dead – sfegatati, ovvero sì, noi amiamo Norman Reedus, parliamo un po’ di quanto potrebbe succedere nella premiere di The Walking Dead 7. Voci già da tempo puntavano Lucille verso la testa a Glenn, uno dei personaggi più amati della serie. La conferma sembra essere arrivata e dopo un prologo che ci porta ai momenti precedenti della famosa conta (eenie meenie miney mo NON si può tradurre con ambarabacicciccoccò!), ovvero come Eugene è finito nelle mani dei terribili Saviors.

Sappiamo già che il suo tentativo di dimostrare di essere un Sopravvissuto e di immolarsi alla causa è andato storto, ma come mai? Mentre Eugene il Temerario “sfrecciava” a bordo del camper, ritrova di fronte a sé un gruppo di Survivors pronti a sbarrargli la strada.

Un po’ il leitmotiv del finale della sesta stagione, dove ovunque cercassero di fuggire Rick e gli altri si ritrovavano immancabilmente di fronte ai Saviors, forse per un antico sistema di botole che metteva in comunicazione le diverse parti del bosco. Comunque sia, catturato Eugene, si arriva alla fatidica scena, ma giusto per ricreare il panico vissuto in quei momenti, riguardiamo un attimo il video.


Un altro particolare che sappiamo è che rivedere al rallentatore la conta (lo abbiamo fatto tutti!) ed individuare la direzione in cui si sposta Negan per capire chi verrà mazzuolato, è del tutto inutile. Il nostro grandioso Frank Darabont ha voluto mischiare infatti le carte, proprio per evitare di farci capire chi sarà la grande perdita che subiremo all’interno del gruppo dei Survivors. Anche se nei mesi siamo stati riempiti di frasi come “la serie si discosterà dal fumetto”, adesso sappiamo che a morire sarà proprio…

…ebbene sì. Glenn. Dopo la puntata “Thanks” in cui abbiamo temuto il peggio, adesso la sua ora è proprio arrivata. In realtà, con il senno di poi, si può capire facilmente che una delle ultime frasi che dice Negan mentre lucillizza il malcapitato, non si può riferire ad altri che a Glenn.

La frase “sai incassare davvero bene”, proferita nel finale di The Walking Dead 6, non poteva infatti riferirsi ad Abraham, uno degli altri favoriti per la mazzuolata, dato che Negan non sarebbe rimasto così sorpreso. Chi altri quindi se non Glenn? La semi certezza comunque non ci deriva tanto da questo, ma quanto dal fatto che subito dopo la morte di Glenn, ovviamente Maggie cerca di raggiungerlo, ma viene fermata da Sasha.

Come prevedibile, Abraham si avventerà su Negan e lo colpirà ripetutamente al volto (inizia a quadrarvi che state leggendo uno spoilerone vero?), ma verrà accoltellato e morirà di fronte agli occhi degli altri, ancora increduli. La colpa ovviamente ricade subito su Rick, ancora del tutto inerme e sconvolto, soprattutto da parte di Sasha che non tarderà ad aggredirlo.

Sarà Carl a fermarla, pistola in mano, per poi tentare il tutto per tutto e sferrare l’attacco ai nemici. Il ragazzo infatti fuggirà lungo i boschi e cercherà di uccidere Negan, ma verrà colto il flagrante. Tutto questo viene confermato dal fatto che sia Abraham che Glenn sono gli unici due personaggi avvistati sul set di The Walking Dead SOLO mentre giravano la premiere, mentre non ce n’è traccia nei giorni successivi.

Se infatti non fosse successo loro qualcosa, perché non farli vedere per sette puntate? No, niente buco temporale, dobbiamo accettare la realtà: questa è (forse) la pura verità.

“Anybody moves, anybody says anything – cut the boys other eye out and feed it to his father… And THEN we’ll start. You can breath, you can blink, you can cry… Hell… they’re all gonna be doing that” [Negan]

 

Related posts

Leave a Comment