Teen Wolf 6 rievoca il mito dei Ghost Riders di Johnny Cash

Teen Wolf 6 Ghost Riders

Teen Wolf 6 ci ha fatto entrare in contatto con i nuovi villain. I Ghost Riders sembrano apparentemente “innocui”, almeno se escludiamo il loro obbiettivo principale. Cancellare le persone dalla realtà è il loro super potere, ma potrebbero rivelarsi molto più cattivi di quanto appaiono.

Teen Wolf 6 Ghost Riders

I Ghost Riders sono delle creature sconosciute che possiedono una strana connessione con i Cani Infernali. Come afferma Deaton nel trailer ufficiale rilasciato al Comic-Con, la vera leggenda sulla Caccia Selvaggia riguarda la cancellazione totale delle persone. Non le rapiscono, le eliminano direttamente dalla realtà.

Ritorniamo indietro a quel giorno in cui Lydia ha scoperto la vera natura di Jordan Parrish leggendo il libro.

“La Caccia Infernale, nota anche come Corsa o Caccia Selvaggia. Un mito su alcuni cavalieri diabolici che si trovano nei cieli e che sono accompagnati dai cani oscuri. Bestie spettrali i cui occhi brillano come il fuoco. Il Portatore di Morte e il Guardiano del Sovrannaturale. Il cane nero è conosciuto anche con il nome più comune: l’Hellhound (Cane Infernale)”.

Il creatore Jeff Davis ha di recente rilasciato un’intervista a Entertainment Weekly su quanto accadrà in Teen Wolf 6. Ha spiegato che l’idea è che i Ghost Riders si aggirano per le città per catturare vivi e morti, affinché partecipino alla Caccia Selvaggia. Non esiste un numero infinito di Ghost Riders: sono illimitati ed hanno molte funzioni mitologiche.

Tyler Posey, ovvero Scott nella serie, ha affermato invece che i villain di Teen Wolf 6 non saranno cattivi come quelli del passato. Non così violenti come i Dottori del Terrore, per esempio. I Ghost Riders non vogliono stare a Beacon Hills. La distruzione che deriva dalla loro presenza è solo una conseguenza del fatto che si trovano in un posto in cui non vorrebbero essere.

I Ghost Riders di Teen Wolf 6 hanno forma umanoide e vestono con cappelli da cowboy. L’abbigliamento adottato ci rimanda inevitabilmente al vecchio West. Finora abbiamo incontrato tre personaggi, ovvero The Outlaw, The Ranger e The Enforcer.

Il loro mito risale in origine ai Paesi nordici e si è spostato verso l’Old West americano fra il XIX ed il XX secolo. Nella canzone del ’48 Ghost Riders in the Sky, Stan Jones ha descritto le creature come cowboy che inseguono in eterno la mandria del diavolo. Decine di artisti hanno rivisitato il brano, come il cantante country Johnny Cash (autore che ha scritto la sigla di Hazzard per intenderci) ed i Gorlock nel 2011, una band death metal.

“Se vuoi salvare la tua anima dall’inferno di cavalcare in eterno
allora cowboy, cambia il tuo atteggiamento oggi, o cavalcherai con noi
tentando di catturare la mandria del diavolo per questi cieli infiniti”

Related posts

Leave a Comment