Isola d’Elba, anziana morta per un defibrillatore difettoso?

Isola d'Elba

ISOLA D’ELBA – La causa sarebbe un impianto di un defibrillatore difettoso, alla base della morte della donna anziana dell’Isola d’Elba. La casa produttrice, la St Jude Medical avrebbe avvisato le cardiochirurgie italiane, per via di alcuni modelli che si sospettava fossero difettosi. Questo è quanto rende noto in comunicato l’Azienda Usl Toscana Nord Ovest che durante uno dei controlli, aveva avvisato la paziente.

Isola d'Elba

Rimane ancora da verificare, sottolinea una notizia ANSA, se la causa della morte dell’anziana sia effettivamente il defibrillatore o se il motivo è da cercare altrove. La donna, di 77 anni, aveva subito un’operazione per impiantare un ICD, un defibrillatore cardioverter, alla fine di novembre 2012. Da allora si era sottoposta a diversi controlli periodici.

“Ho proceduto a richiamare la signora per una visita straordinaria eseguita a Portoferraio l’11 novembre scorso”, riferisce in una nota l’Ausl, “e in quell’occasione la paziente e la figlia sono state informate della problematica emersa a livello internazionale”.

Il controllo risale all’inizio di novembre, ed in quel momento non sono state evidenziate anomalie o terapia erogate. Il dispositivo segnalava il 69% di carica residua.

Correlati

Leave a Comment