Quarto Grado anticipazioni 21 aprile: Melania Rea, Antonella Lettieri e Igor il russo

Quarto Grado, anticipazioni e video replica

Quarto Grado ritorna nella prima serata di Rete 4 con una nuova puntata. Il 21 aprile il programma condotto da Gialuigi Nuzzi si concentrerà sulla caccia all’uomo che vede al centro Igor Vaclavic, il killer di Budrio. Si parlerà anche dell’omicidio di Antonella Lettieri, avvenuto a Cirò Marina oltre un mese fa. Infine, a sei anni dalla scomparsa, si parlerà anche della morte di Melania Rea. L’accusato, il marito Salvatore Parolisi, è attualmente in carcere: sconterà 20 anni di detenzione.


È l’uomo più ricercato d’Italia: Igor Vaclavic, conosciuto anche come il killer di Budrio, è ancora al centro delle ricerche delle autorità. Nella giornata di mercoledì, un blitz delle forze dell’ordine ha permesso di stringere il cerchio attorno al criminale. Quest’ultimo è cercato per gli omicidi di Davide Fabbri e Valerio Verri, la guardia volontaria uccisa durante una rapina.

Quarto Grado parlerà delle possibili zone in cui si sta nascondendo Igor il russo, che di fanno sta sfuggendo alle autorità da ormai 10 giorni. Siria Magri parlerà invece della morte di Antonella Lettieri. Il delitto di Cirò Marina vede come unico indagato il vicino di casa, Salvatore Fuscaldo.

Sono trascorsi ormai sei anni dalla morte di Melania Rea, uccisa in un bosco in provincia di Teramo. Unico indagato e condannato il marito e militare Salvatore Parolisi. “È sempre come il primo giorno“, ha affermato il fratello di Melania Rea in un’intervista recente al Corriere Adriatico. “Ricordo ancora quando mi arrivò la telefonata che avevano ritrovato il corpo di mia sorella“. Indelebile quel momento in cui ha dovuto riconoscere il corpo, ormai senza vita, della giovane donna. Ora la bambina di Melania Rea, Vittoria, ha sette anni. Solare e spensierata, dovrà crescere senza padre e senza madre, ma la determinazione dello zio e del resto della famiglia è di darle il più possibile un’esistenza “normale”.

Related posts

Leave a Comment