Las Chicas del Cable, Netflix recensione: Il potere delle donne… via cavo

Las Chicas del Cable

Las Chicas del Cable, la nuova serie Netflix disponibile dal 28 aprile 2017. Del genere period drama, con risvolti romantici, lo show è stato realizzato grazie ad un’idea di Ramon Campos, Teresa Fernandez Valdez e Gema R. Neira. La protagonista principale è Blanca Suarez, al cui fianco troviamo Ana Fernandez, Nadia de Santiago e Maggie Civantos.

Belle, impossibili e ristrette negli anni ’20. Las Chicas del Cable ci accompagna in un tuffo all’indietro, a ritroso verso un’epoca in cui la donna sogna la libertà. La supremazia dell’uomo è ovunque, dalle mansioni professionali fino alle decisioni personali. Nessuna donna, infatti, può agire liberamente senza che il padre o il marito diano il loro consenso. Alba sogna una vita diversa, diretta verso la grande città a bordo di un convoglio preso abusivamente. Ha già tutto quello che potrebbe desiderare: un futuro radioso e l’amore di Francisco (Yon González). La sua visione del mondo andrà tuttavia in frantumi non appena la giovane scenderà dal treno. Per un evento fortuito, infatti, viene scambiata per una ladra e rinchiusa in prigione, dove inizierà la sua nuova vita senza identità.

La protagonista di Las Chicas del Cable entrerà in contatto con una donna, che le spiegherà come muoversi nel mondo maschile. Divenuta ladra e sotto il ricatto di un ispettore, inizierà a lavorare per una compagnia telefonica, come addetta al centralino. Qui inizierà la vera svolta della sua vita, fatta di rimpianti e scelte diverse da quelle fatte finora.


I primi cinque minuti della premiere di Las Chicas del Cable ci immerge in un’atmosfera rosa, sognante e inequivocabilmente spagnola. L’aria iberica si respirerà subito, ma sarà piacevole, come una brezza. Impossibile non pensare subito ad una soap opera, di cui Las Chicas del Cable ne segue in superficie alcune dinamiche. Chi non apprezza il genere romantico potrebbe essere travisato dalla definizione di “drama”, che ormai indica un po’ qualsiasi tipo di genere diversa dal comedy. Las Chicas del Cable è a tutti gli effetti adatto a chi apprezza soap e fiction, a chi non disdegna un colpo di scena alla fine di ogni episodio e ai telespettatori che preferiscono format non impegnativi.

Las Chicas del Cable

Se tutto quello che avete letto finora vi ha in qualche modo affascinato, andate avanti e premete play. Verrete travolti da un’ondata di mistero e fascino, immersi in un limbo in cui l’amore viene sempre ostacolato. Senza disdegnare contestualizzazioni rispetto all’epoca della narrazione e qualche sorriso strappato qua e là. Las Chicas del Cable racconta alla fine la storia di ogni ragazza, sia vissuta che sognata. Incatenate in un ruolo sempre secondario, alla ricerca di non dover chiedere l’approvazione a nessuno: a volte anche solo per “essere” donna. Il primo episodio vi metterà a contatto con look frizzanti e accessori invidiabili: il tutto condito da una recitazione perfetta e da una trama avvincente. Fotografia spettacolare e musiche adatte ad ogni segmento narrativo. Cosa volere di più? Chiamate il centralino, chiedete della 47 e sperate che vi colleghi con il resto del mondo.

Las Chicas del Cable, promo italiano

Related posts

Leave a Comment