Mario Biondo ultime notizie: “Non si è ucciso, abbiamo le prove”

Mario Biondo

Mario Biondo non si è ucciso. Questa la tesi della famiglia del cameraman del Palermo, che ora annuncia di aver trovato le prove. La Procura invece vuole chiudere le indagini come suicidio: “Noi ci opporremo”

Le circostanze della morte di Mario Biondi sono sempre state più che circospette. Morto nel maggio del 2013, secondo la famiglia il cameraman di Palermo sarebbe stato ucciso per via del passato della moglie Raquel. La nota conduttrice televisiva spagnola ha sempre preso le distanze dal caso e non ha collaborato con le autorità iberiche.

“Abbiamo fornito le prove dell’omicidio ed è stato verificato che i testimoni hanno mentito, a partire da Raquel Sanchez Silva. Ci sono le prove che il corpo di nostro figlio è stato rinvenuto di mattina e non di pomeriggio”

A parlare è la madre di Mario Biondo, che sottolinea anche che i pc del figlio sono stati manomessi. In esclusiva per Giallo, Santina Biondo ripercorre tutti i particolari che stonano rispetto a quanto affermato dalle autorità spagnole. Nella sua voce la rabbia di chi vuole giustizia e vorrebbe che i colpevoli della morte del suo Mario venissero arrestati.

Sembra infatti che la Procura voglia chiudere il caso come suicidio, ma per ora si tratta solo di voci. E quell’amore per Raquel Sanchez Silva iniziato come una splendida favola, è finito in modo tragico: Mario Biondo non c’è più. E questo è un dato di fatto, così come lo è la posizione in cui è stato ritrovato il suo corpo. In modo strano se si pensa ad un suicidio sia perché i piedi del cameraman toccavano ampiamente terra sia perché non c’era alcun motivo perché volesse uccidersi.

A dimostrarlo ci sono i messaggi che Mario ha inviato ai familiari e la sua vitalità, i progetti professionali futuri. Un particolare che lo ha sempre contraddistinto: possibile che fosse depresso come afferma la moglie? Santina Biondo non ci crede e punta il dito contro la nuora. Soprattutto dopo che la donna ha cambiato la sua versione iniziale ed ha affermato che Mario Biondo sarebbe morto in seguito ad un gioco auto-erotico finito male.

Secondo i genitori invece il giovane palermitano è stato ucciso per qualcosa che aveva scoperto sulla moglie ed il suo passato. Tracce cancellate in seguito al decesso di Mario: è stato il cugino di Raquel, esperto informatico? A non quadrare anche un solco presente sul collo del ragazzo e non compatibile con la sciarpa con cui si sarebbe impiccato.

Date le modalità con cui sono state condotte le indagini, la famiglia della vittima ha inoltre richiesto che il caso venga gestito da altri pm al di fuori di Claudio Camilleri e Calogero Ferrara. “La richiesta è data dettata”, scrive Giallo riferendosi al pensiero della famiglia, “dall’eccessiva lentezza dei due magistrati, bloccati da lungaggini burocratiche”. E riguardo agli errori che avrebbero compiuti ci sarebbe anche la scelta di non considerare quanto scritto dal professor Maurizio Cusimano. Nel suo rapporto lo specialista ha infatti confermato che “senza alcun dubbio si è trattato di omicidio”.

In uno scambio di affetto via Twitter, Santina Biondo ha confermato a TuttoTv.net che l’archiviazione del caso di Mario Biondo non è tuttora in atto.

Correlati

Leave a Comment