Quarto Grado video replica 5 maggio: Sara Di Pietrantonio, Isabella Noventa e gli altri casi

Quarto Grado, anticipazioni e video replica

Quarto Grado apre la sua puntata del 5 maggio con la condanna a Vincenzo Paduano per la morte di Sara Di Pietrantonio. Uno dei casi di cronaca che ha sconvolto l’opinione pubblica per la modalità brutale con cui è stato messo in atto il delitto.

La puntata di Quarto Grado del 5 maggio annuncia la sentenza di oggi riguarda a Vincenzo Paduano. Accusato della morte dell’ex fidanzata Sara Di Pietrantonio, è stato condannato all’ergastolo per omicidio volontario. Nella precedente puntata, il programma condotto da Gianluigi Nuzzi ha mostrato alcuni estratti dei video – disponibili qui – sugli interrogatori fatti a Vincenzo Paduano. Ore estenuanti in cui il condannato ha cambiato due volte versione dei fatti ed infine è crollato ammettendo il delitto. E questo non senza sottolineare di non ricordare molti dei minuti impiegati per dare alle fiamme il corpo di Sara Di Pietrantonio.

A quasi un anno di distanza dalla morte della 22enne, il gip Gaspare Sturzo ha comminato una condanna pesante per via dell’odio che Vincenzo Paduano provava evidentemente per la vittima. Una sentenza giusta che ha dato soddisfazione ai familiari di Sara Di Pietrantonio, come ha sottolineato la madre in un’intervistaQuarto Grado si concentra anche su Salvatore Fuscaldo, accusato dell’omicidio di Antonella Lettieri. Tre gli indagati, fra cui la moglie di Fuscaldo e il corteggiatore della vittima. Secondo gli inquirenti tuttavia questi ultimi due non sarebbero coinvolti nel delitto, ma spunta un quarto sospettato. Si tratta di Francesco Fuscaldo, il figlio del sospettato, ma per ora riguarda solo di un atto dovuto.

In studio si sottolinea inoltre che sono state diffuse alcune false notizie su Francesco Fuscaldo. Dal DNA ritrovato al di sotto delle unghie di Antonella Lettieri fino alle tracce ritrovate nell’abitazione della donna di Cirò Marina. Quarto Grado si concentra inoltre sulla caccia a Norbert Feher, alias di Igor Vaclavic. Alcuni indizi sembrerebbero indicare che in questi ultimi giorni gli avvistamenti stanno aumentando: la cattura è vicina? In particolare sono state considerate valide le testimonianze di due persone.

Le autorità stanno usando anche i droni termici per individuare il calore umano. Molto difficile riuscire ad eluderli: l’unico modo è abbassare la propria temperatura. In questo caso anche i giacigli che il killer di Budrio scava nel terreno per nascondersi nelle ore notturne. Quarto Grado pone anche un dubbio riguardo alla scomparsa di Domenico D’Amato. Possibile che l’evento sia collegato con la presenza di Igor Vaclavic nella zona? Secondo le autorità non ci sarebbe un movente.

Quarto Grado si occupa inoltre della morte di Denis Bergamini, avvenuta a fine anni ’80. L’ex giocatore del Pescara è stato ucciso? La versione fornita dalla fidanzata dell’epoca Isabella Paternò non combacia con diversi punti. A partire dal trascinamento del corpo del giovane calciatore, incompatibile con le tracce. Ed anche la tesi del suicidio non corrisponde al successo e la serenità che in quel momento stava vivendo Denis Bergamini.

Molti i punti oscuri come la mancata autopsia, avvenuta solo due mesi dopo. Le tracce rilevate sul corpo e incompatibili con l’impatto con il camion. I soccorsi non sono stati chiamati e molto altro ancora. Quarto Grado approfondisce con le squadre speciali l’impegno per la cattura di Igor Vaclavic, per poi passare al caso di Isabella Noventa. Freddy Sorgato ha usato un taser per tramortire la donna? Alcune intercettazioni fanno luce sul particolare, che potrebbe fornire altri indizi sul delitto.

Secondo gli inquirenti il movente che ha portato alla morte di Isabella Noventa è da cercare nell’amore malato con Freddy Sorgato. Paolo, il fratello di Isabella Noventa, afferma in collegamento che la vittima riceveva spesso delle minacce. Il rapporto con Freddy Sorgato sconfinava spesso in toni accesi da entrambe le parti, ma anche Debora Sorgato non era felice di quella relazione. Come già affermato in passato, Paoloha ricevuto una telefonata da parte della donna in cui gli chiedeva di tenere lontana Isabella Noventa dal fratello.

Il conduttore di Quarto Grado analizza anche il caso di Trifone e Teresa, i due fidanzati di Pordenone. Giosuè Ruotolo ha dato in escandescenza e non si è presentato in tribunale, alla 26esima udienza del processo. Focus anche sui coinquilini di Giosuè Ruotolo e Trifone Ragone, che sono rimasti in silenzio per molto tempo.


Vuoi rivedere la puntata di Quarto Grado del 5 maggio? Clicca qui e accedi al portale ufficiale Mediaset, dove troverai anche i clip sui diversi casi trattati in trasmissione

Related posts

Leave a Comment