Angela Celentano, Quarto Grado: la prova di Celeste Ruiz (video)

Angela Celentano

Angela Celentano rimane fra le fila degli scomparsi. Dopo anni trascorsi ad associare il suo possibile volto a quello di Celeste Ruiz, arriva la conferma negativa. La ragazza messicana si è infatti sottoposta dal test del DNA e la famiglia della piccola Angela devono affrontare un nuovo trauma. A Quarto Grado la ricostruzione del caso e gli ultimi sviluppi. 


Nella puntata di Quarto Grado del 12 maggio, Gianluigi Nuzzi ha parlato degli ultimi sviluppi sul caso di Angela Celentano. In seguito all’ultimo appello, la famiglia ha ricevuto un contatto con una donna messicana e che vive in Francia. Si è riconosciuta nella foto che per tanti anni abbiamo associato ad Angela Celentano ed ha voluto incontrare la famiglia. Si è presentata infatti questa mattina alla Procura di Torre Annunziata per sottoporsi all’esame del DNA: la conferma è arrivata in tempo record. Celeste Ruiz non è Angela Celentano, come conferma Quarto Grado. Anzi, quel nome non corrisponde nemmeno al suo.

Decisiva la taglia da 144 mila euro che le autorità messicane hanno voluto offrire per trovare Angela Celentano. Com’è possibile se il caso è ormai noto da diversi anni in Italia? Anche la pista messicana è stata vagliata più volte. In precedenza una giornalista del Messico aveva rivelato infatti che il nome di Angela Celentano era rimasto sconosciuto agli occhi dell’opinione pubblica.

La famiglia di Angela ha voluto incontrare Celeste anche per l’affetto che indirettamente si è instaurato in questi anni. La madre in particolare ha rivelato che continua a non perdere la speranza che un giorno possa ritrovare la sua bambina. La pista messicana sembra però destinata a chiudersi con questa ultima rivelazione. Le indagini continuano a concentrarsi invece sull’uomo che ha usato la foto di Celeste Ruiz ed ha contattato la famiglia di Angela. Josè Manuel Ruiz, un ex studente di psicologia e figlio della donna a cui appartiene il pc da cui sono partite le email alla famiglia Celentano. A più riprese Josè ha confermato e poi negato di essere coinvolto nel caso.

“Mi è sembrata una persona sincera che ha voluto contribuire alla ricerca della verità. Era inconsapevole del fatto che la sua fotografia fosse stata usata da un delinquente messicano per allarmare la famiglia e un Paese intero, generando una spesa di centinaia di migliaia di euro che potevano essere utilizzati per attività più importanti. Mi è sembrata una persona per bene, una psicologa, una madre di famiglia. È identica alla foto, tenendo conto degli anni passati da quando è stata scattata. È stato impressionante vederla perché si è materializzata la persona che è nella foto che noi vediamo da anni.”

Quarto Grado ha voluto mettersi in contatto con Ruiz, che ha confermato di non sapere nulla del caso. Ha negato ancora una volta di conoscere Celeste Ruiz e di aver già detto tutto alle autorità messicane. Eppure appena nel 2014 Josè Manuel Ruiz ha creato un altro profilo Facebook, utilizzando il proprio nome al contrario, ed ha pubblicato una foto di Angela Celentano. Allegato all’immagine l’invito a chiunque avesse informazioni di mettersi in contatto con lui in persona.

Related posts

Leave a Comment