Domenico D’Amato, l’ultima vittima di Igor Vaclavic?

Domenico D'Amato - Facebook

Domenico D’Amato è stato ucciso da Igor Vaclavic, il killer di Budrio. Questi i timori dei familiari del rapper scomparso da Budrio. È qui che secondo gli inquirenti e forze speciali si nasconderebbe Norbert Feher, lo stesso in cui è stato avvistato il ragazzo. 


Domenico D’Amato ha incontrato Igor Vaclavic? Secondo la madre del rapper, Rita Lo Piparo, potrebbe esserci più di una possibilità. Il killer di Budrio è ancora latitante e sono molti gli avvistamenti negli ultimi giorni. Molti dei quali tuttavia si sono rivelati falsi. La tensione è alta e gli italiani hanno paura: la psicosi è già in atto.

“Mio figlio prima di sparire nel nulla è stato visto dalla sua ex proprio a Budrio, il paese dove Igor ha ucciso il barista Davide Fabbri. Inoltre Domenico abitava a Molinella, un paese a soli 20 km di distanza”

Con queste parole la madre di Domenico D’Amato chiede alle autorità di indagare sulla scomparsa del ragazzo. Del 28enne non si hanno più notizie dallo scorso 9 marzo e la famiglia teme che possa essere incappato in Igor Vaclavic. Ma quale collegamento ci potrebbe essere fra i due eventi? Secondo la madre, Domenico D’Amato sarebbe stato avvistato l’ultima volta a Molinella il giorno della scomparsa. Si trovava in un bar e “da allora è svanito nel nulla”. Secondo gli inquirenti si tratterebbe tuttavia di un allontanamento volontario, sottolinea il difensore dei D’Amato a Giallo.

“Domenico è scomparso proprio nella zone e nei giorni di azione di Igor il Russo. Insomma, tra i due casi di sono delle coincidenze che avrebbero dovuto far riflettere di più chi in quel momento era stato investito dell’obbligo di ricerca”

Mamma Rita non si dà pace, soprattutto perché il caso del figlio è stato chiuso in appena 12 giorni. Non crede che il suo Domenico si sia potuto allontanare in questo modo, specialmente considerando il legame che aveva con la sorellina. Ai dubbi si aggiunge anche un particolare, un’affermazione che il 28enne avrebbe scritto su Facebook lo scorso 22 febbraio.

“Che ridendo e scherzando sono diventato , davvero DOME DAMA”

Il suo nome d’arte evidenzia la popolarità che il ragazzo stava vivendo in quel momento. Finalmente era riuscito a farsi conoscere per la sua musica e sono tanti i fan che a Bologna già parlavano di lui. Possibile che in un quadro generale come questo, Domenico avesse voluto sparire? La madre ha voluto lanciargli un appello diretto, nella speranza che possa arrivargli.

“Figlio mio, hai diritto di scegliere quello che vuoi fare. Ma hai un obbligo verso la tua mamma, che ti ama più della propria vita: fammi almeno sapere che stai bene. Ti voglio bene, amore mio”. 

 

 

Related posts

Leave a Comment