Maria Chindamo: Vincenzo Freiland, un’altra sparizione collegata? | Quarto Grado

maria chindamo

Maria Chindamo e Vincenzo Freiland. Esiste un collegamento fra i due casi di scomparsa, entrambi avvenuti a Laureana di Borrello? A Quarto Grado il caso dell’83enne di cui si è persa ogni traccia nel 2016, a poca distanza dalla scomparsa dell’imprenditrice calabrese. 


La scomparsa di Maria Chindamo continua ad essere avvolta nel mistero ed al centro della puntata di Quarto Grado del 26 maggio. Il programma di Gianluigi Nuzzi cerca di individuare le cause che possano aver portato la 44enne calabrese nel mirino di alcuni malintenzionati. Si è parlato infatti della nuova relazione intrapresa da Maria Chindamo, che potrebbe aver fatto leva su sentimenti di vendetta da parte di terzi.

Quarto Grado illustra un altro caso, avvenuto nella stessa zona in cui è scomparsa Maria Chindamo. Si tratta dell’anziano Vincenzo Freiland, di cui non si ha alcuna traccia nell’ottobre del 2016. La zona è la medesima: Laureana di Borrello. Anche alcuni particolari potrebbero essere messi a confronto con quanto avvenuto all’imprenditrice. Come sottolinea Inquieto Notizie, l’anziano stava percorrendo la strada che porta a Rosarno quando si è persa ogni sua traccia. Un percorso abituale, che Vincenzo Freiland compiva ogni giorno per via del podere che gestiva a qualche km di distanza da Laureana.

Anche in questo caso si sono trovate delle tracce di sangue nella stradina che porta al podere, oltre che ad una scarpa dell’anziano. Considerato tranquillo da chi lo conosceva, chi avrebbe potuto avere interesse a far sparire Vincenzo Freiland? Esiste un collegamento con quanto avvenuto a Maria Chindamo? Nelle puntate precedenti Quarto Grado ha analizzato diverse ipotesi, fra cui anche il coinvolgimento della ‘ndrangheta. Un’ipotesi scartata a pochi giorni di distanza dalle autorità, per via di mancanza di prove. Eppure sottolineata più volte dal figlio Vincenzo, come ha ribadito durante la puntata dello scorso venerdì.

Perché la scomparsa di Vincenzo Freiland dovrebbe avere un collegamento con quella di Maria Chindamo? Innanzitutto si parla della stessa zona: entrambi sono avvenuti a distanza di pochi mesi. Un modus operandi che potrebbe portare ad un unico colpevole. Secondo Carmelo Abbate invece il colpevole della scomparsa della 44enne andrebbe ricercata nella famiglia allargata della donna.

“Chi non parla, lo fa per paura o per complicità?”

Questa domanda, rivolta alla madre dell’imprenditrice, è volta ad individuare alcuni comportamenti singolari da parte della famiglia di Maria e dell’ex marito.

Related posts

Leave a Comment