Vitalina Balani, Bologna: sconto di pena al killer. “Voglio di più”

Vitalina Balani, Bologna: sconto di pena al killer. "Voglio di più"

Vitalina Balani non avrà giustizia piena. Il suo killer, il commercialista Andrea Rossi, ha ottenuto uno sconto di pena grazie ad un ricorso presentato al Tribunale di Sorveglianza per via delle celle troppo piccole. 


Non si è rassegnato Andrea Rossi, condannato all’ergastolo per l’omicidio di Vitalina Balani. Nemmeno la pena definitiva ha fermato i suoi legali dal fare ricorso alla Corte Europea contro la condanna. Non avendo ottenuto risposta positiva, Andrea Rossi si è quindi rivolto al Tribunale di Sorveglianza per ottenere uno sconto della pena.

Secondo i giudici le condizioni a cui è sottoposto in carcere il commercialista bolognese, già dietro le sbarre da 10 anni, sarebbero infatti disumane. Lo sconto previsto è tuttavia solo di 4 mesi ed il difensore di Rossi ha già annunciato un altro ricorso per ottenere di più. L’avvocato Gabriele Bordoni avrebbe avanzato la richiesta di poter avere una riduzione di un anno della pena inflitta all’assassino di Vitalina Balani.

Nel caso in cui la domanda dovesse trovare risposta affermativa, sottolinea Il Resto del Carlino, Andrea Rossi potrebbe chiedere già i primi permessi per uscire. Un precedente importante, alla luce dell’orribile delitto commesso nel 2006 sotto le Due Torri. In quella data, l’ex commercialista ha infatti ucciso Vitalina Balani dopo aver ricevuto dalla donna 2 milioni di euro da investire.

Nel ricorso il legale di Rossi ha sottolineato come per diverso tempo il suo assistito si sarebbe ritrovato in una cella inferiore ai 10 metri quadrati con altri detenuti. Un particolare che va contro i 4 metri quadrati che secondo la Convenzione Europea dei diritti dell’uomo dovrebbero essere destinati ad ogni “ospite”.

Leave a Comment