Andrea Sartori, ultime notizie: andava a 155 km/h il 22enne che lo ha investito

andrea sartori - ultime notizie

Andrea Sartori è stato investito da una Ford Fiesta che viaggiava a 155 km orari, guidata dall’amico e collega Fisnik Kasami. Questo il motivo per cui il giovane 27enne sarebbe stato sbalzato dal sedile posteriore dell’auto, morendo sul colpo. 


Andrea Sartori ha perso la vita lo scorso 17 novembre, quando si trovava a bordo di una Ford Fiesta guidata dal macedone Fisnik Kasami. La perizia tecnica richiesta dall’accusa, effettuata dall’ingegnere Mario Calliari, ha stabilito il dato grazie all’incidente probatorio. Verrà quindi acquisita successivamente durante il dibattimento, già richiesto dalla pm Alessandra Liverani e disposto dal gip Francesco Forlenza.

Le indagini sulla morte di Andrea Sartori sono quindi concluse, come comunicato nei giorni scorsi a Fisnik Kasami ed al suo legale. L’accusa mossa dalla pm per il 22enne prevede per ora l’omicidio stradale, provocato dalla violazione dei limiti di velocità consentiti ed a causa della condotta imprudente del ragazzo. Gli accertamenti condotti sulla Ford Fiesta dell’accusato hanno rilevato inoltre che il motore era stato modificato in precedenza in modo da aumentarne la potenza.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, sottolinea il Corriere delle Alpi, l’incidente sarebbe stato determinato da più cause, fra cui l’alta velocità e l’usura eccessiva dei pneumatici. A questi fattori va aggiunto anche che al momento dell’incidente l’asfalto era bagnato per via della pioggia. Andrea Sartori non era comunque l’unico a trovarsi a bordo della Ford Fiesta dell’amico. Al fianco del guidatore infatti era seduto il 28enne Daniel Giovannini, che ha riportato contusioni e trauma cranico.

Leave a Comment