Chi l’ha visto video replica: i casi del nuovo speciale | 26 luglio

Chi l'ha visto anticipazioni

CHI L’HA VISTO VIDEO REPLICA PUNTATA DEL 26 LUGLIO 2017

Chi l’ha visto ritorna con una nuova puntata speciale nella prima serata di oggi, mercoledì 26 luglio 2017. In apertura, si parlerà della morte di Stefania Amalfi. Inizialmente le indagini ruotano attorno all’ipotesi di suicidio, ma gli inquirenti non escludono quella di omicidio. Nel mirino delle autorità finisce il marito della vittima, Alessandro Argenziano. La sua posizione rimane invariata fin dall’inizio: Stefania si è intossicata da sola con i farmaci e lui ha cercato di salvarla. Le analisi del medico legale rivelano tuttavia che la donna è stata soffocata ed uccisa: il movente sarebbero i 30 mila euro della polizza sulla vita stipulata da Stefania Amalfi.

Chi l’ha visto video replica | Stefania Amalfi

A sei giorni di distanza dalla morte della donna, Alessandro Argenziano parla spesso di soldi proprio alle telecamere di Chi l’ha visto. Il denaro sarebbero motivo di discordia anche fra il marito della vittima e la famiglia della donna. Durante le indagini preliminari, l’uomo verrà sottoposto ad una perizia psichiatrica per appurare se le sue condizioni di salute siano compatibili con il carcere. Emergerà così che è in grado di intendere e volere. Un’altra accusa mossa dalla famiglia di Stefania verso Argenziano riguardano i maltrattamenti che il marito riservava spesso alla donna. Secondo il condannato invece, era Stefania Amalfi a picchiarlo e la versione scorretta sarebbe stata diffusa dal fratello.

Chi l’ha visto video replica | I maltrattamenti

Come sottolinea Chi l’ha visto, Stefania Amalfi finiva spesso in ospedale per vari motivi. Appena dieci giorni prima, sarebbe stata ricoverata in circostanze strane, per via di alcune martellate alla testa. Ferite che secondo il marito si era procurata da sola e da cui l’aveva ancora una volta salvata. I testimoni tuttavia delineano un quadro diverso del comportamento violento di Alessandro Argenziano. Quest’ultimo avrebbe manipolato la moglie grazie a molte azioni, fra cui il controllo delle cure sanitarie e l’allontanamento dalla famiglia. In questo modo, Stefania era diventata succube del marito. L’arresto di Argenziano avviene un anno dopo la morte della donna e viene condannato per omicidio premeditato e maltrattamenti: gli verrà dato l’ergastolo.

Chi l’ha visto video replica 26 luglio | Marianna Cendron

Dopo aver parlato dell’omicidio di Isabella Noventa, Chi l’ha visto approfondisce il caso di Marianna Cendron. La ragazza di 17 anni scomparsa dal Veneto e mai più ritrovata. Al centro delle indagini il rapporto fra Marianna e Renzo Curtolo, un padre di famiglia che fin dall’inizio sembra aver nascosto molti segreti. Sulla scomparsa della ragazza rimangono molti misteri, a partire dalla posizione di Renzo Curtolo. Grazie alle indagini ed all’impegno di Chi l’ha visto, emerge un rapporto ossessivo da parte dell’uomo nei confronti di Marianna Cendron. Non trascorrerà molto tempo perché Renzo confesserà agli inquirenti di aver avuto dei rapporti sessuali con la ragazzina. Quest’ultima rimaneva spesso a dormire nella sua dimora e che prima della scomparsa gli avrebbe fatto delle chiare avance. Il fidanzato di Marianna, Michele, nega però che la ragazza possa essersi spinta così oltre.

Chi l’ha visto video replica 26 luglio | Il mistero del telefonino

La scomparsa di Marianna Cendron mette in luce anche dei punti oscuri sul fidanzato Michele. Quest’ultimo riferisce ai giornalisti di Chi l’ha visto di non aver mai provato gelosia nei confronti di Curtolo e di averlo contattato solo quella fatidica sera. Eppure dai tabulati telefonici emerge un’altra storia, che parla di ossessioni e controlli. Tutto ruota attorno ad un numero di telefono che Renzo Curtolo avrebbe dato a Marianna Cendron, un secondo contatto rimasto segreto ai familiari e persino al fidanzato della giovane vittima.

Video replica Chi l’ha visto 26 luglio | Mario D’Amelio

Chi l’ha visto parla inoltre della scomparsa di Mario D’Amelio, avvenuta a breve distanza da un concerto di Vasco Rossi. Un evento inspiegabile a detta di amici e parenti, che sembra non evidenziare alcuna pista. 39 anni al momento della scomparsa, di Mario D’Amelio non si hanno più notizie dal novembre del 2016. Abita a Casalvecchio di Puglia con i genitori ed appena due giorni dopo si sarebbe dovuto trasferire a Frosinone per lavoro. Nelle vicinanze della vettura di Mario, spiega Chi l’ha visto, viene ritrovata inoltre una sciarpa che potrebbe appartenergli. L’auto verrà ritrovata in un bosco vicino alla Statale 16 di Foggia, ma le ricerche effettuate sul posto non hanno portato ad alcuna svolta nel caso.

Video replica Chi l’ha visto 26 luglio | Le gemelline Schepp

Le gemelline Schepp sono state al centro di diversi servizi di Chi l’ha visto. Un incubo che la madre delle due bambine sta vivendo da diversi anni, alla ricerca della verità sul destino delle figlie. Mathias Schepp potrebbe aver ucciso le bimbe? Il dubbio è lecito se visto alla luce delle ultime parole del padre di Alessia e Livia, morto suicida alcuni giorni dopo aver rapito le figlie. Entro il gennaio del 2018, se delle gemelline non verrà data alcuna traccia certa, verranno dichiarate morte. La disposizione è del tribunale di Losanna.

Chi l’ha visto video replica 26 luglio | Marina Arduini

La morte di Marina Arduini è stata provocata dal famoso finanziamento? E’ questo il particolare che porta gli inquirenti a stringere il cerchio attorno ad Angelo, l’imprenditore di Alatri che avrebbe messo in atto una truffa ai danni della donna. Inizialmente il 52enne nega ogni coinvolgimento nella scomparsa della donna, nonostante Marina Arduini, quella mattina, avesse intenzione di denunciarlo. Come sottolinea Chi l’ha visto, nel registro degli indagati finiscono inoltre altre due persone, un uomo ed una donna. Il primo tuttavia è morto nel corso delle ricerche.

Chi l’ha visto video replica 26 luglio | Le diverse piste

Chi l’ha visto mette in luce un’altra possibile pista da seguire e che riguarda il lavoro di Marina Arduini. La donna infatti aveva subito un furto qualche giorno prima della sua scomparsa: è forse collegato con il mistero? Intanto le ricerche continuano e la truffa viene confermata: Angelo accende un finanziamento a nome di Marina, mentre la segretaria Grazia invia la pratica alla commercialista. A sua volta complice e collegata a Gianni, l’unico indagato defunto.

 


CHI L’HA VISTO VIDEO REPLICA DEL 26 LUGLIO 2017 – Per vedere e rivedere le vecchie puntate della trasmissione di Rai 3, basterà accedere all’archivio del portale dell’emittente, disponibile a questo indirizzo. La puntata di oggi, mercoledì 26 luglio 2017, verrà caricata nella stessa sezione subito dopo la fine della messa in onda.

Related posts

Leave a Comment