I Gruppi di Manuel Agnelli ai Bootcamp di X Factor 2017: la lista completa degli ammessi agli Home Visit

manuel agnelli

I Gruppi di Manuel Agnelli ai Bootcamp di X Factor 2017 sono stati sicuramente i protagonisti della serata. È toccato proprio ai senior di questa 11esima edizione del talent show di chiudere la prima puntata dedicata ai Bootcamp e gli scossoni non sono mancati.

La serata si apre con l’assegnazione delle categorie con Manuel Agnelli che finalmente ottiene la categoria tanto sognata e portando a casa I Gruppi e la difficile selezione di cinque di loro. Ad aprire la serata sono The Heron Temple che con la loro Without we go convincono Manuel Agnelli sorpreso da “arrangiamento e voci”.

Non ottengono una sedia i The Sunset che rovinano la loro audizione portando sul palco una strana e stonata versione de Il diario degli errori di Michele Bravi. Agnelli: “Il pezzo era più vicino a lui che al mondo punk, arrangiamento non riuscito” e per questo non da loro la sedia. Stessa sorta per i El Cartel che deludono con Un’estate fa.

Assaporano per un istante la felicità i Deadline induced panic che con la loro in Young and beautiful ottengono la sedia anche senza convincere fino in fondo né Agnelli e né Fedez. Alla fine, i ragazzi cedono il posto alla straordinaria 20enne dai capelli rosa, frontgirl dei Ros.

I Stereotapes non convincono con un'”Esibizione debole e da spiaggia all’inizio” ma Agnelli da loro la sedia Per ora rimangono.  Tocca ai Belize con si sono “suicidati con una versione molto scarica” il gruppo prosegue ma alla fine cede il posto ad Ana e Carolina che si esibiscono con Ciao adios. Agnelli: “Siete acerbe come band ma Ana ha un timbro pazzesco e un’emozionalità da donna” e per questo ottengono un posto.

Brutte notizie anche per I Noiserz che avevano cantato in inglese ma che decidono di optare per l’italiano ai Bootcamp 2017 con un mashup tra Dolcenera e Bocca di rosa. Agnelli: “Dal punto di vista sonoro l’omaggio è riuscito. Resto perplesso ma, quando si affrontano autori giganteschi come De Andrè, il confronto è impietoso”. Proprio la loro vocalità debole” ha fatto perdere loro la sedia a favore dei Maneskin con la loro Io vengo dalla luna.

The Wer, studenti di 22-26 anni. Agnelli: “Mi piace come suonate, siete una band vera ma non basta per far alzare altri dalle sedie”.

I Gruppi di Manuel Agnelli sono Heron Temple, Ana e Carolin, Ros, Sem e Sténn e Maneskin. Rimangono fuori The Sunset, El Cartel, The Wer mentre perdono la sedia Stereotapes, Deadline Induced Panic, Noiserz  e Belize.

Related posts

Leave a Comment