Sotto Copertura 2: Si cambia registro nella serie con Alessandro Preziosi

sotto copertura

Sotto Copertura 2: La trama e le news sulla serie della Rai

Sotto Copertura 2 è pronta per il grande debutto su Rai 1: l’appuntamento è per la prima serata di lunedì, 16 ottobre 2017. Durante la conferenza stampa, il Direttore Andreatta ha sottolineato che il nuovo capitolo non va considerato come un sequel, ma come una svolta importante per il format. La prima stagione componeva infatti una miniserie, mentre la seconda traccia sarà a tutti gli effetti una serie. E questo per puntare sempre di più ad un mercato internazionale, dove l’attenzione del pubblico è diretta verso la serialità.

Quanti episodi ci saranno?

Quattro le puntate di Sotto Copertura 2, divise in otto episodi da 50 minuti ciascuno. La trama non riguarderà invece la lotta fra bene e male, ma le contraddizioni presenti nell’animo umano e le fragilità. Il protagonista infatti dovrà confrontarsi non solo con Michele Zagaria, uno dei boss mafiosi italiani più pericolosi, ma anche con le minacce che rischiano di avvelenare dall’interno la macchina della giustizia.

La location

Va considerato infatti che al centro della serie ci sono due famiglie. Da una parte il clan di Zagaria e dall’altra quella che compone gli affetti del Commissario. Secondo Andreatta, lo show permetterà inoltre di “raccontare una Napoli ricca di contraddizioni e anche inedita“. La novità più importante è che i telespettatori non avranno bisogno di conoscere che cosa è successo nella prima trama di Sotto Copertura, dato che la nuova traccia sarà inedita e rinnovata.

Il protagonista di Sotto Copertura 2 

Il protagonista si ispirerà maggiormente a Pisani, il capo della Squadra Mobile di Napoli, che ha dovuto abbandonare le fila delle autorità proprio a causa della camorra. “Adesso lui lavora a Roma“, ha sottolineato la produttrice Matilde Bernabei in conferenza, “è una persona di qualità professionale, umana e di stile“.

Il punto di svolta della fiction è stato invece sottolineato dal produttore Luca Bernabei, che ha ribadito l’intento di Sotto Copertura 2. Molti format forniscono infatti un messaggio sbagliato, mostrando la criminalità sotto una luce vincente. La fiction con Alessandro Preziosi ribadisce invece che “il male non paga”. La puntata finale della serie mostrerà inoltre le immagini reali, mai diffuse prima d’ora, sulla cattura di Michele Zagaria.

Secondo il regista Giulio Manfredonia, il personaggio di Preziosi segue una logica ben precisa, forte di una visione della vita simile a quella di un militare: “lui intendeva la Camorra come un piccolo Stato all’interno dell’Italia“. La seconda stagione di Sotto Copertura approfondirà ulteriormente i diversi personaggi. Il protagonista Claudio Gioè, che vedremo nei panni di Romano, ha sottolineato infatti che in questa nuova trama verrà analizzata con maggiore profondità l’umanità degli agenti di Polizia. La traccia seguirà inoltre da vicino quanto accaduto nella realtà, mantenendo comunque la protezione di alcuni collaboratori di giustizia.

Sotto Copertura 2 Vs fatti reali: ci saranno differenze?

Questo dettaglio riguarda anche la star di Sotto Copertura 2: Pisani è stato rinominato infatti Romano per tutelare la famiglia e la persona dell’ex capo della Mobile di Napoli. La prima stagione dello show ha debuttato tra l’altro sul piccolo schermo quando il processo si stava ancora svolgendo. Pisani è stato infatti accusato di essere complice della Camorra, ma in seguito la persona che lo ha accusato e calunniato è stata condannata.

Il cast principale di Sotto Copertura 2

Nella fiction vedremo inoltre Bianca Guaccero, che interpreterà una casalinga a conoscenza del luogo segreto in cui si trova il bunker di Zagaria. “Per me non è stato semplice“, ha sottolineato l’attrice riguardo al suo ruolo di Claudia Ventriglia. “Ha mille sfaccettature, è chiamata a coprire il boss e non poteva non farlo. Non so se in fondo fosse affascinata dal potere o se lo subisse“.

Per interpretare la donna, la Guaccero ha incontrato la vera Ventriglia dal vivo. Ovviamente il nome non corrisponde a quello reale, ma è importante notare che le riprese sono state effettuate nella vera casa in cui all’epoca viveva la sua famiglia. “Mi ha colpito il suo sguardo“, ha rivelato l’attrice, “mi ha raccontato molto più delle parole. Ho visto nei suoi occhi il dramma e la forza con la quale ha lottato”.

Reduce dell’ultima stagione di Non Uccidere, Matteo Martari sarà invece Visentin. Si tratta di un poliziotto in perfetto contrasto con Romano, a causa della loro differente visione della realtà e del lavoro. Il personaggio di Martari è infatti molto rigiro, ligio al dovere e forte delle regole. Anche se i due si trovano agli antipodi, riusciranno alla fine a collaborare.

Related posts

Leave a Comment