Gli Over ai Bootcamp: a X Factor 11 Mara Maionchi promuove Nigiotti e piange per Gino Paoli

enrico nigiotti_x factor

Gli Over ai Bootcamp sono davvero pochi prescelti a cui Mara Maionchi ha deciso di affidare una delle cinque sedie a X Factor 11. La cosa strana? Tante polemiche e nessuna donna nella squadra della discografica che ha deciso di andare contro corrente e dire no ad alcuni dei preferiti dal pubblico.

Il primo a provarci è il 30enne Valerio Bifulco. Il musicista sale sul palco con One ma non convince fino in fondo. Per Agnelli è la migliore voce maschile di quest’edizione ma Mara Maionchi, tra i dubbi, dice sì e gli consegna una sedia che terrà occupata fino alla fine della serata.

Il secondo ad ottenere la sedia è Alessandro Sette, 30 anni, fattorino, che con Best of you porta a casa una standing ovation ma che alla fine cede il suo posto a Valentina Grigò. La cantante 34enne è l’unica donna nella squadra ma anche per lei si avvicina il momento dell’addio.

Con grande sorpresa da parte di tutti, la Maionchi boccia la Grigò e al suo posto fa sedere Lorenzo Licitra, 25 anni, cantante-“tenore”, che si esibisce in una splendida Titanium ottenendo l’ok da parte di tutti i giudici.

Andrea Spigaroli, 25 anni, studente, con Free falling riesce ad ottenere la sedia così come  Ricardo William Cabrera Munoz (Ricky Jo, quello della Papu dance) che, però, alla fine deve cedere il suo posto ad Enrico Nigiotti. L’ugola d’oro di Amici ha messo la testa al proprio posto e la Maionchi decide di dargli un’occasione con Deve essere così eseguito alla sua chitarra.

La vera rivelazione di questa prima parte di serata e papabile vincitore del talent show è sicuramente Andrea Radice. Il 26enne pizzaiolo si esibisce in Recovery e conquista tutti sia nel pubblico che dietro al bancone.

Niente sedia per Nicola Pomponi, 31 anni, musicista, che propone Father and son e per Paola Perrone, la studentessa che canta Anna e Marco ma senza ottenere molto.

Grandi polemiche nella serata per via di due eliminazioni destinate a far discutere: la 25enne Giulia Militello e la 29enne Noemi Cannizzaro. La prima riarrangia alla chitarra Il cielo in una stanza ma si blocca a metà e questo fa infuriare Mara che, in lacrime urla e strepita: “Hai cambiato proprio la melodia e non ti sei proprio ritrovata, falla com’è!”. Fischi e polemiche anche per l’eliminazione di Noemi Cannizzaro che si riesibisce con il mini-piano e canta La notte ma senza emozionare troppo la Maionchi che ha paura del suo vibrato.

Related posts

Leave a Comment