Il costo del voto di scambio, lo scandalo a Le Iene | VIDEO

VOTO DI SCAMBIO, IL SERVIZIO SHOCK DE LE IENE SULLE ELEZIONI IN SICILIA

Le Iene puntano i riflettori sulle recenti elezioni regionali avvenute in Sicilia. Nella puntata di martedì, 21 novembre 2017, il programma di Italia 1 ha parlato del famoso voto di scambio, un vero e proprio servizio di compravendita usato per conquistare consensi alle urne elettorali. Una telespettatrice ha informato gli inviati della presenza di un illecito in Sicilia, in cui qualcuno ha comprato dei voti a favore del consigliere Antonio Castro.

La candidatura di Castro sarebbe stata quindi favorita grazie all’acquisto di diversi voti, pagati con diverse centinaia di euro. Le Iene sottolineano inoltre che è difficile riuscire a far risalire il voto di scambio, un reato secondo le nostre leggi, al deputato implicato. Le Iene hanno raggiunto Castro per chiedergli spiegazioni e viste le sue insistenze di andare a denunciare tutto in Procura, hanno deciso di supportarlo. La testimone del programma tuttavia si spaventa e decide di non continuare, arrivando addirittura a parlare di mafia.

L’inviato decide di parlare direttamente con la galoppina, ovvero con l’amica della segnalatrice, che tuttavia rifiuta tutto. Anche di fronte alle prove, la donna decide di negare tutto, ma Le Iene vanno fino in fondo ed incrociano i dati ottenuti grazie alle prove sul voto di scambio e fanno una verifica. Anche se l’inviato interroga diversi residenti, per la maggior parte delle volte riceve delle risposte confuse o addirittura delle minacce. Il consigliere Castro intanto cerca di sviare le domande, nonostante inizialmente avesse dichiarato di voler fare chiarezza sul voto di scambio. Le Iene riescono ad ottenere in un secondo momento l’aiuto della donna, la stessa che inizialmente aveva chiesto all’amica di vendere il suo voto in cambio di soldi. Clicca qui per vedere il servizio de Le Iene. 

 

Related posts

Leave a Comment