Palmina Martinelli, bruciata viva a 14 anni | Chi l’ha visto

PALMINA MARTINELLI, BRUCIATA PERCHE’ NON VOLEVA PROSTITUIRSI

Chi l’ha visto riprende in mano il caso di Palmina Martinelli, la ragazzina di 14 anni che oltre 30 anni fa è stata bruciata viva da due uomini. Per capire che cosa sia successo bisogna ritornare a quel giorno ed anche prima, a quel momento in cui nella vita di Palmina entra un certo Giovanni Costantini. Si tratta del fratellastro di Enrico Bernardi, all’epoca fidanzato di una delle sorelle. Nella famiglia Martinelli ci sono infatti undici fratelli e la 14enne è la sesta figlia. Una delle sorelle maggiori ha deciso di vivere a Locorotondo, ma impiegherà poco tempo prima di capire che Enrico Bernardi non la ama e pretende invece che si prostituisca.

L’uomo, Giovanni Costantini e la madre gestivano infatti un giro di prostituzione in paese ed erano soliti usare la forza per convincere le ragazze a sottostare al loro volere. Si torna quindi a quel fatidico giorno, in cui Palmina Martinelli decide di andare via di casa con un’amica perché non si sente trattata bene dai familiari. E’ inoltre innamorata di Giovanni e sogna una vita con lui, ma si oppone quando scopre le vere intenzioni dell’uomo. Ed è così che secondo le ricostruzioni di Chi l’ha visto, Giovanni Costantini e Enrico Bernardi la prendono a forza e le danno fuoco. Il fratello della ragazzina la trova infatti tempo dopo ricoperta di ustioni, quasi in fin di vita.

Grazie all’intervento del pm in difesa di Palmina Martinelli, in aula viene fatta ascoltare una registrazione con la voce della 14enne in cui dice chiaramente i nomi dei suoi due aguzzini e conferma di essere stata data alle fiamme. Eppure il verdetto del tribunale è di assoluzione piena per il tentato omicidio, ma di 5 anni di reclusione per induzione alla prostituzione. A distanza di tanti anni, il caso di Palmina Martinelli, chiuso inizialmente come suicidio, è stato riaperto. Uno dei testimoni che inoltre avrebbe fornito l’alibi ad uno dei due sospettati, avrebbe deciso di dire la verità su quel giorno.

Related posts

Leave a Comment