La morte di Denis Bergamini, confermato l’omicidio | Chi l’ha visto

Denis Bergamini - Chi l'ha visto

IL CASO DI DENIS BERGAMINI A CHI L’HA VISTO: NON SI TRATTA DI SUICIDIO

E’ arrivata in questi giorni la conferma del gip dell’omicidio di Denis Bergamini, la promessa del calcio che secondo le prime indagini si era gettato al di sotto di un camion. La perizia presentata in tribunale in questi giorni ha evidenziato invece come il ragazzo sia stato ucciso con una scarpa e come sarebbe morto per soffocamento. Chi l’ha visto sottolinea i diversi passaggi del caso, che ruota ancora una volta attorno all’ex fidanzata della vittima, Isabella Internò ed all’autista del mezzo pesante contro cui si sarebbe lanciato. Questo secondo la versione della ragazza e del guidatore, che per tanti anni hanno affermato di aver visto Denis Bergamini gettarsi contro il mezzo pesante.

Isabella Internò ha infatti affermato agli inquirenti che nelle ore precedenti alla sua morte, Denis Bergamini aveva manifestato un forte malessere. Era stufo del mondo del calcio e le avrebbe proposto di cambiare vita, andare altrove. Una versione che cozza sia con il clamore e il successo registrato in quei giorni dal calciatore sia dalle deposizioni della famiglia. I familiari di Denis Bergamini hanno infatti escluso l’ipotesi del suicidio e sono sempre stati sicuri che Isabella Internò nascondesse qualcosa.

Denis Bergamini minacciato dalla famiglia di Isabella Internò?

Quanto emerso dalla perizia fatta sulla salma di Denis sembra ora confermare i sospetti sulla donna. Chi l’ha visto ha tra l’altro mostrato durante la puntata del 29 novembre alcuni documenti storici, trascrizioni audio in cui Isabella Internò afferma che i cugini avrebbero preso male la rottura fra lei e Bergamini e che in caso l’avrebbero ucciso per salvare l’onore della famiglia. Parole dure, che collegate a quanto detto dalla vittima alla nuova fidanzata Roberta appaiono ancora più inquietanti. Il calciatore aveva infatti affermato che qualcuno non aveva digerito che avesse lasciato Isabella e che aveva preso il tutto come un torto grave, ma che sperava di poter risolvere la questione. Alcune ore dopo invece venne ritrovato morto lungo la statale 106.

Related posts

Leave a Comment