Fratel Biagio Conte a Le Iene, il moderno San Francesco | VIDEO

fratel biagio conte

Fratel Biagio Conte, votato alla povertà ha scelto la via di San Francesco: il servizio de Le Iene

La storia di Fratel Biagio Conte a Le Iene, nella puntata del 7 marzo 2018. Chi è questo missionario che ha deciso di fare della figura di San Francesco il suo modello di vita? Fratel Biagio Conte è conosciuto all’interno della comunità di Palermo, per via della sua dedizione ai bisognosi. Dopo aver vissuto una prima parte della sua vita da uomo “normale”, nell’uomo che vediamo oggi, missionario laico, è scattata una molla. Osservando le sofferenze del mondo, si è reso conto di quanto la sua vita fosse piena di eccessi. Deciso a diventare un’eremita, ha lasciato la famiglia, il lavoro, gli affetti, e si è trasferito nelle montagne siciliane. Trascorre quindi un periodo fatto di carità e sostegno di sconosciuti, fra cui anche un pastore.

Ed è a questo punto che matura la convinzione in Fratel Biagio Conte di dover fare di più per la comunità, scegliendo la strada dell’Africa. Eppure qualcosa è scattato nella sua mente e lo ha spinto ad aspettare ancora. Attende infatti di capire perché nonostante questa vocazione si senta ancora bloccato. Ne nasce un secondo periodo di riflessione per Fratel Biagio Conte, che da quel momento in poi inizierà a rendersi sempre più conto della realtà che lo circonda. Osservando mendicanti, prostitute e bisognosi, intuirà infatti che non deve andare in Africa per poter stare dalla parte di fratelli e sorelle più sventurati e sceglierà di rimanere a Palermo, dove fonda la sua Missione Speranza e Carità.

Fratel Biagio Conte a Le Iene: il video del servizio di Nina Palmieri

I telespettatori possono guardare e riguardare il servizio de Le Iene su Fratel Biagio Conte grazie al portale gratuito di Mediaset On Demand. Il video di Nina Palmieri “Il San Francesco dei nostri giorni” è accessibile previa registrazione al portale dell’emittente, del tutto gratuita e disponibile sia con il proprio indirizzo email che con i profili social.

Correlati

Leave a Comment