Riccardo Bochicchio, due errori nel documento medico? | Chi l’ha visto

riccardo bochicchio chi l'ha visto

Il caso di Riccardo Bochicchio a Chi l’ha visto: il giallo di Napoli

Chi l’ha visto parla delle ultime notizie sul caso di Riccardo Bochicchio, l’uomo di 46 anni morto lo scorso agosto. La madre Dina Ramicone Angelone afferma di non aver sentito nulla, sia la caduta del figlio sia l’arrivo dei soccorsi. L’ipotesi del suicidio è quella più accreditata per ora, anche se esistono numerosi dubbi. I familiari infatti negano che l’umore di Riccardo Bochicchio poteva far pensare ad un evento simile. Dieci minuti prima del volo, l’uomo avrebbe inoltre telefonato all’amica Floriana Micillo, con cui si sarebbe dovuto vedere a breve.

Ad alimentare i dubbi della madre di Riccardo Bochicchio sono alcuni lividi presenti sul corpo del 46enne, sul lato opposto a quello interessato dall’impatto con il pavimento stradale. Secondo il legale della famiglia potrebbe trattarsi di un segnale riconducibile ad una colluttazione fra la vittima ed un estraneo. Sul corpo non viene fatta inoltre l’autopsia e il medico legale scrive sulla sua relazione che la vittima avrebbe avuto un’età reale identica a quella apparente di 33 anni. Il timbro, sottolinea Chi l’ha visto, si riferisce inoltre ad un anno prima alla morte di Riccardo Bochicchio.

La madre del 46enne afferma inoltre che la valutazione del caso potrebbe essere stata influenzata da un evento del passato, da un disturbo bipolare manifestato dalla vittima a 20 anni. Sedici anni prima della sua morte quindi. La donna riferisce a Chi l’ha visto come il figlio fosse felice di un incontro recente, quello con Floriana Micillo. Quest’ultima tra l’altro sarebbe stata vittima di un borseggiamento pochi giorni prima. Il giorno della morte, Riccardo Bochicchio avrebbe telefonato a Floriana dopo le 23, chiedendole a che ora sarebbe arrivata ed annunciandole “una bella sorpresa“. Dieci minuti dopo il suo corpo viene ritrovato sul manto stradale di fronte casa.

Correlati

Leave a Comment