Il Commissario Montalbano, riassunto e video replica La piramide di fango (26 marzo)

il commissario montalbano la piramide di fango

IL COMMISSARIO MONTALBANO, RIASSUNTO DELLA PUNTATA LA PIRAMIDE DI FANGO

Il Commissario Montalbano ci ha regalato un nuovo episodio nella prima serata di Rai 1 di lunedì, 26 marzo 2018. Si tratta de La piramide di fango, una delle puntate trasmesse dall’emittente negli ultimi anni. Al centro del nuovo caso che impegnerà Salvo l’omicidio di un contabile attorno a cui ruota un grande mistero. Gerlando Nicotra ha cercato infatti di sfuggire al suo assassino subito dopo essere stato ferito, ma è morto mentre cercava riparo in una tubatura presente in un cantiere edile. Dato che la vittima ha cercato di fuggire in bicicletta, Il Commissario Montalbano intuisce che abiti nelle vicinanze del luogo di ritrovamento.

La piramide di fango spinge Salvo ad indagare a fondo sul cantiere edile quando un’altra persona collegata all’impresa subisce un tentato omicidio. Sulle prime alcuni testimoni cercano di attribuire la morte di Nicotra alla presenza di un terzo uomo con cui la moglie Inge lo tradiva e che a quanto pare ha fatto molta attenzione a non lasciare alcuna traccia. Un vicino afferma infatti di aver visto quest’uomo misterioso indossare un paio di guanti durante uno dei suoi rapporti con la tedesca ed è in grado solo di riportare come segno particolare un sole rosso che aveva tatuato ad un braccio. Per Il Commissario Montalbano tuttavia c’è qualcosa che non torna, soprattutto quando il presunto colpevole decide di costituirsi.

Pennisi infatti riferisce di aver ucciso Nicotra dopo essere stato colto sul fatto, mentre si trovava nella sua villa per un rapporto con Inge. La sua versione dei fatti non convince per nulla Salvo, tanto che decide di spedire Pennisi e il suo avvocato dal Procuratore. Anche quest’ultimo conclude che si tratta di una chiara messinscena, anche se deciderà di arrestare il reo confesso. Il Commissario Montalbano intanto indaga sull’aggressione al muratore Saverio Piscopo, che presto lo conduce dalla giornalista Lucia Gambardella. La donna lo informa infatti di aver incontrato il muratore per parlare di alcune attività illecite messe in atto dall’impresa edile di cui Nicotra era contabile.

Dopo aver parlato con il Procuratore, Salvo viene istruito sulla possibilità di chiudere le indagini in via ufficiale e continuarle in solitaria. Il Commissario Montalbano ha infatti scoperto delle prove che potrebbero compromettere i piani alti dell’impresa edile e di contro mettere in crisi le carriere dei suoi fidati Fazio e Mimì. Per questo impone ad entrambi di farsi da parte, ma i due poliziotti decidono di rifiutare il suo consiglio. Dopo un confronto aperto, Rosales decide di ammettere l’esistenza di una cassa ideata per corrompere ed ottenere favori dai Sinacra e Cuffaro. Rosales infatti era il tesoriere dell’impresa e vista la sua malattia ha deciso di cedere nonostante fosse consapevole dell’assenza di prove.

IL COMMISSARIO MONTALBANO, VIDEO REPLICA LA PIRAMIDE DI FANGO

I fan de Il Commissario Montalbano potranno guardare e riguardare La piramide di fango grazie al video presente nella sezione dedicata agli episodi della fiction da Raiplay. Il filmato sarà disponibile solo per sei giorni e verrà cancellato il giorno della messa in onda della prossima puntata. Il tutto per permettere agli ammiratori de Il Commissario Montalbano di poter trovare sempre contenuti freschi e aggiornati. Se ti sei perso invece che cos’è successo negli episodi di quest’anno dello show, ti rimandiamo al nostro articolo dove troverai il riassunto di Amore.

Correlati

Leave a Comment