Rita Luppino, a Chi l’ha visto il dramma e la scomparsa

Rita Luppino Chi l'ha visto

RITA LUPPINO, DAL DRAMMA AL CONFORTO SPIRITUALE: IL CASO A CHI L’HA VISTO

Chi l’ha visto affronta nella sua puntata del 4 aprile la scomparsa di Rita Luppino, una donna della periferia di Milano che è rimasta colpita da diverse tragedie. Il primo evento traumatico avviene anni fa, quando la figlia Ketty perde la vita in un incidente stradale. Tempo dopo perde la nipote Carla, figlia della sorella Sara a cui è legatissima. Rita non riesce ad emergere dal suo dolore e grazie alla conoscenza di un’amica scopre l’esistenza di un gruppo spirituale che segue le regole di un leader defunto. Rita Luppino viene convinta dagli adepti di essere la reincarnazione di questo Maestro e che è in grado di comunicare con i morti, guarire i malati ed altro ancora.

La sorella di Rita Luppino rivela infatti di aver visto indosso alla donna una tunica simile a quella del maestro poco prima della sua scomparsa. La sorella viene convinta così della possibilità di poter parlare ancora con la figlia Ketty, defunta anni prima. Sara mostra infatti a Chi l’ha visto uno scritto che testimonia una presunta comunicazione fra Rita e la figlia. Trascrizioni che si sommano ad altre registrazioni ritrovate nel computer della donna, in cui si parla di un avvicinamento notturno fra Rita e il Maestro defunto. Un audio in particolare, trasmesso in puntata da Chi l’ha visto, sottolinea come la donna avrebbe avuto un incontro ravvicinato con il Maestro defunto, tornato fisicamente sulla Terra per trasmetterle i suoi poteri.

Le ultime tracce su Rita Luppino riguardano un giorno di marzo di alcuni anni fa: la donna ha fatto visita alla tomba di Ketty come faceva ogni mattina. Un testimone l’avrebbe vista sfrecciare in bicicletta poco dopo. La notte successiva, Rita avrebbe telefonato ad una vicina di casa, ma non sarebbe stato possibile parlarle. La paura della sorella della donna è che i seguaci di questa congrega religiosa possano ancora avere un potere su di lei. Che possano addirittura averla portata all’estero per continuare ad usare i suoi presunti poteri. Dieci anni di assenza: Sara rifiuta di credere che Rita possa essere morta.

Correlati

Leave a Comment