Non avevamo bisogno di un altro talent show ma, a quanto pare, la Rai ha deciso di dare fiato alle trombe con il suo “nuovo” Standing Ovation. Questo è il titolo del nuovo programma (baby talent) che andrà in onda prossimamente su Rai1 e che è già vittima di mille polemiche.

A finire sotto la lente, come sempre, sono gli ingaggi di vip e nip che prendono parte a questi programmi. In particolare, questa volta è toccato ad Ambra Angiolini. L’attrice ed ex ragazza prodigio di Non è la Rai e di Gianni Boncompagni, dovrebbe prendere parte allo show in veste di giurata.

Fin qui niente di male se non fosse che sui social si parla molto del suo ingaggio e dei presunti 220mila euro concordati per la sua partecipazione allo show.

Proprio poco fa è arrivata la smentita ufficiale che dovrebbe smontare la polemica a riguardo. Nel comunicato si legge “In merito alle indiscrezioni uscite sul web nei giorni scorsi, Ballandi Multimedia smentisce categoricamente che sia stato mai concordato un importo di € 220.000 per la partecipazione dell’artista Ambra Angiolini come giurata nel programma Standing Ovation, in onda prossimamente su Rai1. Il compenso negoziato è notevolmente inferiore alla cifra pubblicata“.