ANIMALI FANTASTICI E DOVE TROVARLI – La saga del magizoologo londinese Newt Scamander, che come promesso dalla scrittrice J.K. Rowling sarà di cinque capitoli, ha il suo esordio con la pellicola Animali Fantastici e Dove Trovarli, prequel della saga di Harry Potter. Entrato nelle sale cinematografiche italiane il 17 novembre, regia dell’ inglese David Yates, che è stato per altro dietro la macchina da presa degli ultimi quattro Harry Potter, su uno script realizzato dalla stessa Rowling, in collaborazione con Steve Kloves.

Animali Fantastici e Dove Trovarli

Nel cast Eddie Redmayne, nei panni di Newt Scamander, premio Oscar nel 2015 per La teoria del tutto come migliore attore protagonista; Katherine Waterston che interpreta Tina; Alison Sudol , Queenie, sorella di Tina; Dan Fogler, il pasticcere Jacob; Ezra Miller nei panni di Credence, figlio di Mary Lou; Samantha Morton, Mary Lou Barebon, leader del gruppo che vuole uccidere maghi e streghe ; Jenn Murray, ovvero Chastity; Faith Wood-Blagrove la piccola Modesty; Colin Farrell nei panni di Percival Graves, un potente direttore della sicurezza nel Magico Congresso degli USA; Carmen Ejogo, Madame Seraphina Picquery, presidente del MACUSA; Jon Voight che interpreta il senatore Henry Shaw Sr. e Johnny Depp in un cameo.

Le scenografie sono curate ancora una volta da Stuart Craig e il montaggio da Mark Day; alla fotografia troviamo Philippe Rousselot, ai costumi Colleen Atwood, mentre gli effetti visivi sono supervisionati ancora una volta da Tim Burke.

Newt Scamander sarà l’autore del libro di testo su cui ha studiato Potter: Animali Fantastici e Dove Trovarli, doveva incontrarsi con un personaggio di spicco al MACUSA, il Magico Congresso degli Stati Uniti d’America nella città della Grande Mela. Una New York degli anni ’20, ricostruita alla perfezione nei minimi dettagli persino nei costumi, come spiega lo stesso Colleen Atwood:

“Per questo film ambientato nella New York del 1926 ho fatto delle ricerche approfondite e ho lavorato molto per distinguere bene le classi sociali: i poveri, i borghesi e i ricchi”

Un’intensa attività che lo ha portato a curare personalmente i protagonisti, fino all’ultima comparsa, raccogliendo pezzi originali da tutto il mondo fino ad arrivare a creare nei protagonisti uno stile unico e inconfondibile.

La valigia magica di Newt contiene le sue creature fantastiche, che egli ama in maniera smisurata, quasi devozionale e delle quali si prende amorevolmente cura. Che però gli daranno non poche preoccupazioni, in quanto durante il tragitto si libereranno e causeranno danni lungo le strade. Una città per altro già in preda e a problematiche relative ai rapporti tra maghi e no-mag, ovvero i non maghi, rapporto già incrinato da un gruppo di fanatici chiamati i Secondi Salemiani, che vogliono sterminare le persone con poteri magici.

In questa sua avventura il magizoologo incontra sul suo cammino due sorelle, Porpentina, detta Tina, e Queenie Goldstein, impiegate del MACUSA. Due ragazze molto differenti tra loro a livello caratteriale e che lo aiuteranno a ritrovare le creature fantastiche. Si imbatterà inoltre nel panettiere Jacob Kowalski, interpretato dal comico e doppiatore americano Dan Fogler, con il quale Newt per errore scambia la sua valigia e da questo equivoco, per altro in molti casi divertente, nasce il film.

Animali Fantastici e Dove Trovarli

Pellicola che sottolinea, neanche troppo leggermente, la somiglianza con il nostro mondo attuale, un mondo che tende la sua mano verso i totalitarismi e ad etichettare le persone e che costruisce barriere anziché ponti. Nel film emerge invece in maniera urgente la necessità di protezione verso l’ambiente, la biodiversità, ma anche verso lo stesso genere umano, protezione che deve essere un lavoro unitario per dare i suoi frutti, non diviso da diversità e scismi.

Tutte le meravigliose creature fantastiche partorite dalla fantasia della Rowling sono espressione di questa necessità di cura e comprensione del diverso. Il bisogno di sottolineare che le diverse esigenze di ognuno vanno rispettate pur sempre per il superiore bene comune. Lo stesso atteggiamento del protagonista Newt Scamander, timido, impacciato ma capace di grandi attenzioni amorevoli verso quel mondo diverso e le sue esigenze, il suo voler lottare per non annullarlo in nome dell’oppressione e dell’omologazione come valori primi della società.

A forza di dividere, alla fine si dimentica cosa si protegge, quali sono le priorità. Il valore di appartenere ad una specie, ad un gruppo, ad un ente, ecc, non deve precludere il resto. Perché è proprio quel “resto” che chiede la nostra protezione. Non possiamo ergerci a classificare i valori assoluti di una società guardando solo all’opportunismo di pochi gruppi. Farlo significa abbandonare il mondo a sé stesso. E noi essere umani, tutti, ciascuno per sé, individualmente, ha un’enorme responsabilità, ogni giorno. Gli animali fantastici di Newt Scamander sono mento fantasiosi di quanto pensiamo…

Una piccola nota sul cameo offerto da Johnny Deep. Durante una delle première internazionali della pellicola, J.K.Rowling ha speso parole molto belle nei confronti dell’attore:

“Guardarlo mentre crea un personaggio è affascinante. Come scrittrice mi sono sentita molto ispirata. Il suo approccio verso la creazione di un ruolo è molto interessante. È un privilegio lavorare con un artista del genere. È simile al modo che ha Eddie (Redmayne) di lavorare, concepire e “vestirsi” col personaggio. La fisicità è perfetta”.

Lo stesso regista David Yates ha detto che Depp tornerà con un vero e proprio ruolo nel secondo dei cinque capitoli di Animali Fantastici e Dove Trovarli, nei cinema nel 2018.