Bob Dylan non ritirerà il Nobel per la Letteratura: rinuncia o spocchia?

Bob Dylan

Bob Dylan fa ancora scalpore. Dopo aver diviso l’opinione mondiale, circa l’adeguatezza di assegnare il Premio Nobel per la Letteratura ad un cantante, il rocker ha deciso di affondare il colpo. Bob Dylan ha infatti comunicato all’Accademia di Stoccolma per non potrà andare a ritirare il premio, dato che per il 10 dicembre aveva già preso degli impegni.

Tralasciando la decisione del Comitato di assegnare a Bob Dylan il Nobel per la Letteratura, la scelta del cantautore di non presentarsi al ritiro sta facendo imbufalire i cittadini di tutto il mondo. Bob Dylan, dal suo canto, “ha sottolineato ancora una volta che si sente davvero molto onorato e vorrebbe essere con noi“, ha sottolineato l’Accademia.

La decisione del cantante arriva tuttavia dopo diversi tira e molla e stando a quanto ricorda l’ANSA, il suo non sarebbe nemmeno un atteggiamento originale. Prima di lui, i grandi assenti, seppur premiati, sono stati Harold Pinter, Doris Lessing, Elfriede Jelinek, per non dimenticare Jean Paul Sartre.

Il premio Nobel rimarrà quindi a Bob Dylan, come già successo in passato, purché faccia la Nobel Lectur entro i sei mesi successivi al 6 dicembre di quest’anno. Per ora l’opinione pubblica, come si può notare dai diversi commenti su Twitter, punta perché Dylan non possa più avere il premio, dato che si tratta di un “onore” e non sta dimostrando di dargli “il giusto valore“.

Fra i vari indispettiti anche un membro dell’Accademia, che ha definito Dylan “maleducato e arrogante“. Il cantautore non avrebbe infatti risposto alle numerose telefonate del Comitato, fin dai minuti successivi all’annuncio.

Notizia ANSA, 17 novembre 2016.

Leave a Comment