Napoli: uccide moglie e figlio di 3 anni, poi si impicca

Polizia

NAPOLI – Strage in famiglia nel napoletano, a Frattaminore. Le autorità hanno ritrovato un uomo impiccato e la moglie ed il figlio di tre anni già morti. La Polizia di Stato sta già indagando sull’accaduto. Si tratta di Gennaro Iovinella, Catia Perrotta ed il figlioletto.

Napoli - Polizia

L’uomo, di cinquant’anni, è stato ritrovato impiccato nell’androne del palazzo, spazio in cui abitava la famiglia. La moglie, di quarant’anni, ed il bambino si trovavano invece all’interno dell’abitazione. Alcune fonti degli investigatori affermano che la coppia fosse sul punto di separarsi.

Non è stato lasciato alcun biglietto che possa spiegare il gesto di Iovinella, anche se per gli inquirenti è chiaro che si è di fronte ad un omicidio-suicidio. Secondo le prime ricostruzioni della Polizia di Napoli, l’uomo si trovava in una situazione economica precaria, a causa di un lavoro saltuario che lo rendeva comunque un disoccupato.

Alla base dei litigi, riporta una notizia ANSA, proprio le difficoltà economiche della famiglia. Il gesto è avvenuto nelle vicinanze della chiesa di San Maurizio, nel centro di Frattaminore, provincia di Napoli.

Correlati

Leave a Comment