Nord Corea, omicidio Kim: arrestato un quarto uomo

Nord Corea, omicidio Kim Jong-nam

NORD COREA, OMICIDIO KIM: ARRESTATO UN QUARTO UOMO – Arrestato un altro uomo, considerato responsabile dell’omicidio di Kim Jong-nam, fratellastro del leader nordcoreano. Ieri, venerdì 17 febbraio, le autorità malesi hanno fermato un sospettato di 46 anni, un certo Ri Jong-chol.

 

Nord Corea, omicidio Kim Jong-nam

Nel frattempo, la Polizia malese ha appena ultimato una seconda autopsia sul corpo di Kim Jong-nam per risalire alle cause della morte. La decisione del governo ha sollevato una polemica da parte dell’ambasciatore Kang Chol, che ha parlato di “complotto politico”, sottolinea Sky Tg24, e di “forze ostili”.

L’ambasciatore ha puntato inoltre il dito contro le autorità locali, accusandole di aver “violato le elementari leggi internazionali e le leggi consolari”, negando che all’autopsia fossero presenti anche rappresentanti della Nord Corea.

Nei giorni precedenti sono state arrestate due donne, una vietnamita ed una indonesiana ed il fidanzato di una delle due, di origine malese e di 26 anni. Le due presunte responsabili dell’omicidio di Kim sarebbero state ritrovate invece prive di vita subito dopo il delitto.

Leave a Comment