Roberta Ragusa, sei anni dalla scomparsa: Antonio Logli entra nella Municipale | Chi l’ha visto

roberta ragusa - chi l'ha visto

Roberta Ragusa, a sei anni dalla scomparsa il giallo continua: il caso a Chi l’ha visto

Chi l’ha visto ritorna a parlare del giallo di Roberta Ragusa, a distanza di così tanti anni dal giorno in cui si sono perse le sue tracce. Antonio Logli vive ancora con i figli e Sara Calzolaio, la donna con cui è andato a convivere subito dopo. Sei anni di silenzi e misteri, in cui rimangono in pendenza quei 20 anni comminati al marito di Roberta Ragusa, imputato per omicidio e occultamento di cadavere. La convivenza con Sara Calzolaio poi non sarebbe idilliaca, come dimostrato da un’intercettazione. Chi l’ha visto fa luce infatti sulle forti tensioni presenti nella coppia, dovute sembra ad una mancanza di rispetto da parte del compagno.

Per gli inquirenti intanto continuano a non esserci dubbi: Antonio Logli avrebbe ucciso Roberta Ragusa perché colto sul fatto dalla donna, per via della sua relazione con la Calzolaio. Non mancano intanto le richieste dei legali di Logli, che continuano a sottolineare la sua innocenza. Per i difensori dell’uomo infatti, Roberta sarebbe ancora viva e starebbe continuando la sua esistenza lontano da tutti. Il prossimo 14 marzo ci sarà inoltre la terza udienza sul caso, in cui deciderà in via definitiva il destino di Antonio Logli.

Quest’ultimo invece ha vinto di recente una causa contro il comune ed è entrato a far parte della Polizia Municipale del suo paese natale. Il concorso interno aveva visto prevalere infatti un’altra persona, ma grazie al ricorso è riuscito ad essere considerato idoneo ad un incarico amministrativo. Uno degli avvocati avrebbe inoltre ipotizzato che la Ragusa si trovi in America, per via di alcuni contatti ottenuti in precedenza. Una delle cugine della donna ha invece ricordato che questi presunti contatti riguardano l’immigrazione del padre, avvenuta 50 anni prima.

Correlati

Leave a Comment