Mentre ero via è andato in onda con la sua prima puntata su Rai 1, nel prime time di giovedì 28 marzo 2019. Il debutto della fiction ci serve per conoscere tutti i personaggi principali e secondari che ruoteranno attorno alla trama, che vede Monica Grossi come protagonista indiscussa. Si tratta di una moglie e madre colpita due volte da una tragedia che le ha fatto perdere il marito: la protagonista di Mentre ero via è infatti sospettata di aver provocato la morte del consorte e del presunto amante Marco. La verità tuttavia potrebbe essere molto diversa.

Mentre ero via, trama e riassunto episodio 1

Monica viene trasportata in ospedale d’urgenza: il parto è imminente. Al suo risveglio può abbracciare finalmente il piccolo Vittorio Junior, il secondo figlio avuto dal marito Gianluca. Prima di addormentarsi, la donna ha un piccolo blackout, come se non ricordasse eventi appena avvenuti. Al suo risveglio scopre però che in realtà sono trascorsi otto anni dai suoi ultimi ricordi e quattro mesi dalla tragica morte di Gianluca. Intanto, Barbara parla alla figlia maggiore della donna, Sara, che non ne vuole più sapere della madre. Il piccolo di casa, Vittorio Jr, è invece felice di sapere che la mamma ha finalmente riaperto gli occhi.

Nelle settimane successive Monica riprende di nuovo l’uso del suo corpo ed una notte mentre si trova in piscina ricorda alcuni particolari di quella notte. In base a quanto riferito dalla Polizia, Gianluca avrebbe ucciso Marco perché amante della moglie, per poi cadere nella piscina della casa di famiglia e morire. Monica potrà contare solo sul sostegno della psicologa dell’ospedale, Caterina, che la aiuterà con i suoi metodi a riacquistare la memoria. Le dirà infatti che secondo le informazioni pubbliche dovrebbe aver conosciuto Marco diversi anni prima delle sue nozze con Gianluca.

Mentre ero via, Monica e Stefano

Le accuse di Riccardo

Mentre ero via ci informa inoltre di alcuni particolari sul rapporto fra Monica e Marco: le amiche della donna sono sicuri che lui fosse molto innamorato di lei. Caterina inoltre riferisce alla protagonista che il suocero Vittorio è dovuto intervenire di persona per mettere a freno i giornali e lo scoppio dello scandalo. Nel frattempo, il piccolo Vittorio ha una crisi di piano: vorrebbe tanto ritornare indietro e riavere la sua mamma. La sorella lo consola, ma la sua posizione è più dura nei confronti della madre.

Monica invece deve difendersi dalle accuse del cognato Riccardo, che fin dall’inizio l’ha incolpata di tutto. L’uomo le impone inoltre di non rivedere i figli o ritornare nella casa di famiglia, visto che i ragazzi sono fragili e la sua presenza potrebbe danneggiarli ancora di più. Le confessa inoltre di essere stato lui a trovarla quella notte, mentre si trovava al cancello della villa. Secondo le sue parole, Gianluca era stato informato del tradimento ed aveva deciso di sorprendere i due amanti proprio quella notte. Aggiunge anche di averla vista con Marco tempo prima, ma non aggiunge altro. Si ferma quando Monica giura di non ricordare nulla di quello che dice.

I primi ricordi

Nella prima puntata di Mentre ero via, Monica ha una breve occasione di rivedere la figlia. Anche se fino a quel momento Sara ha rifiutato di vederla, decide di raggiungere l’ospedale. Scappa però via poco dopo che Monica si è accorta della sua presenza. Rinchiusa in struttura, la protagonista non può fare altro che seguire i consigli di Caterina per ritrovare la memoria. La psicologa le consiglia infatti di rivestirsi e truccarsi come la sera in cui è andata a teatro con il marito. Solo così la donna si rende conto che effettivamente c’è qualcosa di vero nella sua conoscenza con Marco: ricorda di averlo chiamato per nome la notte della tragedia.

Nei giorni successivi, Monica rivede l’amica storica Barbara. Si tratta della sorella di Gianluca e forse l’unica della famiglia Grossi a non farle alcuna colpa. Le due si sono conosciute infatti molto prima del matrimonio di Monica, quando quest’ultima ha salvato Barbara da un uomo violento. L’amica la informa invece che in casa Grossi l’aria è irrespirabile: dal suocero al cognato, sono tutti contro di lei.

Finalmente libera

Ritornata in città, Monica inizia a ricordare altri particolari della sua vita precedente alle nozze, come il suo incontro con Marco. All’epoca il ragazzo lavorava come cameriere alla trattoria dei genitori di lei. Rivede inoltre Filomena, la governante che ha assunto alla nascita di Vittorio e che l’ha sempre considerata un’amica. La donna le accenna anche ad alcuni problemi con l’alcool che avrebbe sempre avuto. Stefano, il fratello di Marco, la osserva invece di nascosto.

Nel frattempo, Riccardo impone a Barbara di non intromettersi negli affari di famiglia. Né lui nè il padre infatti vogliono Monica di nuovo a casa, ma la sorella fa di testa sua. Riccardo invece va a trovare la donna subito dopo le dimissioni dall’ospedale: crede che i figli non siano pronti a rivederla. Cede solo dietro le insistenze di Monica, ma grazie alle sue parole la spinge anche ad indagare sul suo stesso passato. Proprio come le ha consigliato Caterina, ricostruisce ogni informazione presente sui giornali ed alcuni dettagli sull’intera famiglia Grossi.

Alla ricerca della verità su Marco

Per la prima volta, Sara rivede la madre in compagnia del fratello. L’incontro però non è felice: la ragazza infatti l’accusa di non averla mai considerata, mentre il figlio le rivela di non aver mai ricevuto attenzioni affettuose da parte sua. Durante un altro incontro con Filomena, Monica le confida che i Grossi hanno richiesto l’intervento del tribunale dei minori per impedirle di vedere i suoi figli. La governante invece le rivela che negli ultimi anni era cambiata parecchio ed in base a questo di credere possibile il tradimento di cui tutti parlano.

Mentre Caterina teme un crollo emotivo e psicologico, la protagonista di Mentre ero via è decisa a scoprire qualcosa di più su Marco. Durante il suo incontro con la moglie, scopre che in realtà l’avvocato non le ha mai fatto nascere dei sospetti sull’infelicità del loro matrimonio. Stefano intanto continua a seguirla e la donna lo vede in un breve attimo in cui però lo scambia per Marco.

Rocco in Mentre ero via

L’incontro con Stefano

Dopo l’ennesimo rifiuto di Sara, Monica decide di presentarsi a palazzo Grossi e viene cacciata in malo modo dal suocero, che la ritiene la rovina della sua famiglia. Giuseppe invece raccoglie tutto il coraggio possibile e la ferma di fronte alla porta del suo appartamento, ma ancora una volta Monica lo confonde con Marco e sviene. L’evento gli dà modo di ricredersi sull’amnesia della donna, che a questo punto considera reale. Dietro sua insistenza accetta inoltre di parlare di Marco, ma i due vengono interrotti da una brutta notizia.

Riccardo infatti ha trovato la nipote svenuta sul pavimento: i medici parlano di anoressia. In base a questo, Monica riesce a fare leva sul buon cuore del cognato ed a strappargli un sì per il suo ritorno alla villa di famiglia. Diverse ore dopo, Stefano contatta di nuovo Monica via telefono nonostante l’iniziale rifiuto nel volerle parlare. Decide solo di darle il suo numero, mentre il figlio Rocco crede che ci sia qualcosa di più.

Come finisce il primo episodio di Mentre ero via?

Negli ultimi minuti di Mentre ero via, Giuseppe scopre un dettaglio importante grazie al figlio. Rocco ricorda infatti di aver incontrato Monica in compagnia dello zio diverso tempo prima: in quell’occasione ha scherzato sulla possibilità che i due fossero amanti, ma Marco lo ha negato nel modo più assoluto. Intanto, Riccardo fa una nuova confessione a Monica: è stato lui ad avvisare Gianluca del suo tradimento, dato che l’ha sorpresa mentre si baciava con Marco proprio nel giardino della villa.

Mentre ero via prima puntata e replica in streaming: come rivedere il video

Se hai perso la diretta del 28 marzo, potrai rivedere la prima puntata di Mentre ero via grazie a Raiplay ed al servizio streaming del portale ufficiale. La replica in tv verrà invece trasmessa su Rai Premium questa domenica, a partire dalle 21.20.