Rosy Abate 2 debutta sul piccolo schermo di Canale 5 nella serata del 18 settembre 2019 con la sua prima puntata. Abbiamo lasciato la nostra Regina di Palermo in manette, con il cuore spezzato per via della nuova separazione dal figlio Leo. Il ragazzino è stato affidato alle cure di Luca e la madre ha dovuto fare i conti ancora una volta con i propri errori. La prima puntata di Rosy Abate 2 però non ci mostra gli eventi subito successivi, ma quanto accadrà sei anni più tardi rispetto agli ultimi eventi. Scopri le dinamiche dell’appuntamento grazie al nostro riassunto e come rivedere la replica.

Dove siamo rimasti?

Dopo essersi rifatta una vita altrove, Rosy ritorna nella sua isola con una forte sete di vendetta. Non può sapere che entro breve dovrà fare i conti con il dolore mai sopito per la perdita di Leo: il figlio non è morto davvero, ma è stato fatto “sparire”. Vive infatti con un’altra famiglia ed ha un nome diverso. Rosy unisce così il desiderio di fare fuori tutti i suoi nemici alla volontà di abbracciare di nuovo il suo Leo, nella speranza di riportarlo a casa. All’inizio però deciderà di non rivelargli la verità sul suo conto, ma presto dovrà dirgli davvero tutto. Puoi rivedere i momenti salienti del primo capitolo grazie al video riassunto in 2 minuti, disponibile sul portale dell’emittente.

Rosy Abate 2, riassunto completo della prima puntata

Nei suoi primi minuti, Rosy Abate 2 ci svela che la nostra protagonista è rimasta sei anni in carcere. Riesce però ad ottenere la libertà sulla parola. Si è comportata bene ed è supportata da Nadia (Daniela Virgilio), che conferma la sua piena riabilitazione. Il cambiamento c’è stato davvero? Qualcuno l’attende all’esterno del carcere per metterla alla prova: Regina (Paola Michelini). Rosy (Giulia Michelini) però riesce a fermarsi in tempo e acquista un biglietto per Napoli per rivedere il figlio. Non sa che Leonardo (Vittorio Magazzù) è cresciuto molto rispetto a quel bambino che ricorda. Ora lavora nella città partenopea come cameriere, ma arrotonda con lo spaccio di droga.

Leonardo in Rosy Abate 2

Leonardo si mette subito nei guai: la Polizia lo arresta dopo aver salvato una ragazza, Nina (Maria Vera Ratti), da un tentativo di violenza. Luca (Mario Sgueglia) avvisa subito Rosy di quanto accaduto e finalmente madre e figlio possono vedersi, anche se nella stanza degli interrogatori. Il ragazzo tuttavia cova un grande rancore nei confronti di Rosy, ma grazie alla sua firma riesce ad uscire dal fermo. Nelle ore successive, il padre di Nina, Antonio Costello (Davide Devenuto) fa convocare il ragazzo nella sua villa. Leonardo non sa ancora che ha appena stretto la mano ad un boss della Camorra.

Il passato ritorna sempre

Anche se il figlio ritorna a casa, Rosy non riesce a creare un rapporto con lui. A tormentare i sogni della donna però c’è lo spettro di Regina che la perseguita. La situazione non può che peggiorare: Leonardo continua a rimanere nel mondo dello spaccio e la vicinanza con Nina è deleteria. Fra i due nasce qualcosa e si scambiano un bacio, ma a causa dei debiti del ragazzo, è Rosy a farne le spese e doverne rispondere.

La prima puntata di Rosy Abate 2 ci mostra l’animo distrutto di una madre che lotta contro i demoni del passato. La protagonista infatti ha chiuso le porte ai suoi demoni, ma ora è Leonardo a ributtarla di nuovo all’interno. Dato che la vita di entrambi è in pericolo, Anna le regala una pistola. Leonardo invece è sempre più vicino a Costello, che gli impone di lasciare il Mastino e i suoi traffici per continuare a frequentare Nina. Lo scagnozzo del camorrista, Diego (Gianluca Di Gennaro), non vede però di buon occhio che il ragazzo prenda in qualche modo il suo posto.

Nella tana del lupo

Alla vista del nuovo scooter del figlio di Rosy, Nadia decide di fotografarne la targa per fare delle verifiche. Nel frattempo, Costello rivela al suo socio di aver accettato la presenza di Leonardo solo per arrivare alla Regina di Palermo. Nello stesso momento, Leo e Rosy si trovano al parco giochi per un pomeriggio di relax. Il ragazzo però viene preso di mira di nuovo dai coetanei che lo hanno fatto arrestare: solo l’intervento della madre li convince ad andare via. Anche Regina si trova nello stesso parco: osserva da lontano la sua nemica.

Rosy Abate 2, Costello consegna una pistola a Leonardo

Dopo aver superato un pericolo, madre e figlio si ritrovano in un altro guaio. Il Mastino infatti li insegue in auto e solo l’intervento di Costello e del suo scagnozzo impedisce che la situazione peggiori. Rosy tuttavia non è felice di sapere che Leonardo è legato a Costello e scopre tramite gli articoli con chi ha davvero a che fare. Intanto, il padre di Nina consegna al ragazzo una pistola per potersi difendere. Mentre Nadia riceve conferma sullo scooter, Luca si presenta a casa di Rosy e la seduce. Quella stessa sera, Costello convoca di nuovo Leonardo nella villa e Nadia lo segue.

Come finisce il primo episodio?

Negli ultimi minuti, Luca riceve una telefonata della partner ma non riesce a parlarle. Costello invece chiede a Leonardo di fermare Il Mastino per sempre: ha già provveduto a farlo picchiare, ma l’ultima mossa spetta a lui. All’ennesimo colpo sul volto del criminale, Nadia interviene e obbliga Leonardo e Costello a nascondersi. Il camorrista però vuole che il ragazzo dimostri la sua fedeltà e per questo gli impone di sparare contro la detective. Con l’aiuto dell’amico Ciro (Giovanni Amura), Leonardo si disfa poi dei vestiti e anche dello scooter.

Dopo aver appreso della morte di Nadia, Rosy si presenta da Costello per chiedergli spiegazioni: il camorrista nega tutto. Dopo il funerale di Nadia, Rosy affronta il figlio: vuole sapere tutto e lo mette in guardia sui pericolo del potere. Leonardo nega ogni responsabilità e accetta le regole della madre, ma poi incontra di nuovo Costello: lo considera parte della famiglia e gli assegna la zona del porto. Intanto, Regina si presenta a casa di Rosy e lepunta la pistola contro, ma viene disarmata in fretta.

Dopo giorni di assenza, Rosy è disperata e scopre che Leo si droga ancora. Il ragazzo è tornato infatti dal suo spacciatore per riuscire a superare quanto accaduto a Nadia. Leonardo e Diego ritornano poi al capannone e distruggono i dati del pc, poco prima dell’arrivo di Luca. Leo fugge anche grazie all’aiuto della madre, ma è costretto a lasciare un hard disk. Messo alle strette, alla fine il ragazzo confessa a Rosy di aver ucciso Nadia e le impone di scegliere se denunciarlo o stare dalla sua parte. Mentre la protagonista capisce di dover tornare quella di un tempo, Luca trova una traccia nei video che lo porta fino a suo figlio.

Come rivedere la prima puntata in replica

Se hai perso la diretta di Rosy Abate 2 del 18 settembre, puoi sempre rivedere il primo episodio grazie alla replica streaming. Il portale gratuito di Mediasetplay ospita infatti clip e video: sarà necessaria la registrazione con i propri dati prima di effettuare la visione. L’appuntamento successivo con la fition invece è previsto per la prima serata di venerdì, sempre su Canale 5 ed a partire dalle 21:30 circa.