Grey’s Anatomy 13 ritornerà il prossimo 2 gennaio 2017 con l’ottavo episodio, intitolato La sala dove tutto accade. Che cosa può fare la mancanza di sonno? All’inizio della puntata, Meredith ci racconterà come sempre il suo punto di vista. Questa volta si tratta della storia di una famiglia italiana che a causa di una malattia genetica, era costretta a rimanere sveglia per mesi. Gli scienziati non sanno perché dormiamo, ma solo che ne abbiamo bisogno. Senza il sonno prenderemmo decisioni sbagliate, diremmo cose di cui ci pentiremmo in seguito ed a volte, vedremmo qualcosa che non esiste. La nuova puntata ci regalerà tuttavia qualcosa che i fan della serie Tv attendono ormai da tempo: la sorella di Owen.

 

GREY'S ANATOMY 13

Molti dei chirurghi del nostro Grey Sloan Memoria Hospital hanno dei motivi per rimanere svegli. Owen ha appena ricevuto una bella batosta sotto forma di freno a mano, gentilmente offerto da Amelia su vari fronti. Quest’ultima sta entrando in un vortice di crisi senza fine, come abbiamo visto in precedenza. Meredith e Maggie perdono il sonno per Nathan, Richard e la Bailey per Leah e così dicendo.

Gli unici due che sembrano procedere a gonfie vele sono gli stessi che dovrebbero ritrovarsi nella situazione peggiore, ovvero Alex e DeLuca. La mancanza di sonno sarà comunque al centro di un nuovo confronto operativo fra Owen e Meredith. Il primo pensa infatti che non dormire porterà a compiere il primo errore sul tavolo operatorio. La seconda invece mantiene la sua linea di sempre: andare avanti sempre e comunque.

Come spesso accade, in Grey’s Anatomy 13 le conversazioni più riflessive all’interno del team avverranno durante un intervento chirurgico complesso. Due pazienti non identificati sono stati trasportati in ospedale in seguito ad un incidente d’auto. Per Richard questo vorrà dire innanzitutto cercare di dare un nome alla sua paziente: Gail. Il primario inizierà quindi a fantasticare su che tipo di persona sia la donna a cui sta praticando un clump d’emergenza.

Per Owen invece sarà ricordare un intervento analogo che ha effettuato in zona di guerra, al fianco della sorella Megan. Interpretata dall’attrice Bridget Regan, Hunt in versione femminile ci regalerà un tuffo nel passato del chirurgo e del rapporto che hanno avuto.

GREY'S ANATOMY 13

La digressione sarà molto lunga e porterà Owen verso un nuovo baratro. Ad un certo punto il medico si distrarrà dall’operazione, ricorderà una lite con Megan e finirà per accorgersi di stare urlando a Meredith invece che alla sorella.

Questo particolare momento è visibile nel video di seguito:

Una scena molto simile, anche se con una versione più giovane di se stessa, la vivrà inoltre anche Stephanie. L’operazione che cercherà di portare a termine con Richard la faranno infatti ritornare indietro, ad un episodio del proprio passato. E dato che di flashback non possiamo farne a meno, in questa nuova puntata rivedremo anche il nostro caro Derek. Ancora una volta l’incursione ci verrà regalata da Meredith, che ripenserà al giorno in cui il marito è morto.

GREY'S ANATOMY 13

Il tutto si tradurrà ovviamente in una scena drammatica ed emozionante fra Meredith ed i figli. Il video ci mostra infatti il momento in cui la signora Shepherd dovrà dire alla sua prole che il papà è morto. Ma non sarà l’unico momento in cui rivedremo Derek, che comparirà magicamente nel finale dell’episodio.

Ecco di seguito lo sneak peek di Grey’s Anatomy 13×08:

Ed il video riguardo all’incontro fra Meredith e Derek: