Grey’s Anatomy 13 ritornerà nella prima serata di lunedì 16 dicembre con il suo settimo episodio, intitolato Perché cercare di cambiare adesso. Ritorneremo a vedere da vicino i drammi di Amelia, sempre più alle prese con un matrimonio che sembra starle largo. L’ospedale inoltre entrerà in fermento per l’arrivo di Eliza Minnick, un medico esterno con un curriculum interminabile. Si scatenerà un po’ di maretta, dato che Alex penserà che è arrivata per ciò che ha fatto, così come Ben.

Grey's Anatomy 13

Maggie è del tutto affascinata dalla Minnick, mentre Jackson la figura come una ficcanaso, almeno stando alle parole della madre. Eliza invece approfitterà della situazione per fare una riunione con tutti gli specializzandi, illustrando il programma a cui dovranno attenersi.

In una seconda fase del controllo, Eliza controllerà un’operazione che sta facendo Meredith e chiederà a Ben di effettuare l’anastomosi. Nel frattempo, tutti gli strutturati entreranno in fermento per capire che cosa sta succedendo e qualcuno riuscirà anche a mettere le mani sulla lista di Eliza, scoprendo che Amelia è diventata Emilio, mentre Alex non compare e Maggie risulta fra gli ultimi. Il tutto si tradurrà in uno scontro fra Eliza e Richard, che a quel punto riferirà alla Bailey delle numerose lamentele.

La situazione non potrà che peggiorare quando Miranda prenderà le difese di Eliza, pensando che sia una buona idea introdurre alcuni cambiamenti nella gestione dei casi. Quando il chirurgo decide di operare una paziente per dare una dimostrazione delle proprie teorie, Richard va su tutte le furie.

Grey’s Anatomy 13 ci mostrerà anche una nuova crisi di Amelia. La facciata di moglie felice e contenta è stata incrinata già negli scorsi episodi dalla scoperta del chirurgo di poter essere incinta. Il sollievo provato alla notizia dell’esito negativo la porterà a riflettere ancora di più sul futuro che vuole avere. Desidera davvero avere dei figli con Owen? La risposta è no.