Lapo Elkann arrestato dalla Polizia di New York per aver simulato il proprio rapimento. Il motivo? Ottenere 10 mila dollari dalla famiglia per avere un po’ di liquidi, dopo aver speso tutto per escort e droga. Il rampollo di Margherita Agnelli è stato in seguito rilasciato, nonostante l’accusa per falsa denuncia.

Le fonti sull’arresto di Lapo Elkann, riporta una notizia ANSA, sono tre testate americane che citano informazioni della Polizia, mentre alcune persone vicine all’ex consulente della Ferrari hanno sottolineato di non avere nulla “da aggiungere alla notizia circolata”.

L’Hollywood Reporter, il Daily Beast e il New York Daily News riportano che l’imprenditore sarebbe arrivato a New York in occasione del Ringraziamento lo scorso giovedì. In seguito ha contattato una escort 29enne, che secondo il New York Daily News sarebbe una transgender, e con cui avrebbe trascorso due giorni di follie, fra marijuana, cocaina e alcool.

Una volta terminati i soldi, la escort avrebbe pagato altra droga per entrambi e Lapo Elkann avrebbe promesso di restituirle il budget. Per recuperare i soldi avrebbe quindi informato i familiari di essere stato rapito a una donna, pronta a fargli del male nel caso in cui non avesse ricevuto il riscatto di 10 mila dollari.

Immediato, stando alle notizie, l’intervento di uno dei familiari, che avrebbe informato le autorità. Organizzata la finta consegna del riscatto, la Polizia avrebbe quindi arrestato Lapo e la escort.

[fonte: ANSA]