Maria chiede l’aiuto di C’è posta per te per un affare di cuore. Oggi ha 90 anni, ma non ha mai dimenticato il suo amore di quando era ragazzina. Si è dovuta separare da Domenico detto Mimì anche quando lui ha chiesto il permesso di sposarla, a causa del fratello maggiore. Maria lo ha visto per l’ultima volta quando ha sposato un’altra donna, quando aveva sedici anni. A C’è posta per te spera di rivedere Mimì.

Maria e Mimì, quei sassolini contro il vetro

Dopo aver ascoltato la storia di Giovanna, C’è posta per te ci presenta Maria. Una novantenne ancora giovane e soprattutto con un grande desiderio: rivedere il suo Mimì. Quest’ultimo infatti è rimasto folgorato da quella sedicenne conosciuta a Vittoria, in provincia di Ragusa. Tanto che i due hanno iniziato e frequentarsi di nascosto dalla famiglia di lei. Il fratello maggiore di Maria però fa in modo che la ragazza non venga mai lasciata sola e Mimì capisce presto di doverne chiedere la mano.

Riceve però un no e quando Maria conferma di provare qualcosa per Mimì, viene spedita a casa della zia per essere controllata a vista. Il fidanzatino continua a cercarla di nascosto: quando le cose si complicano, capisce che non c’è più niente da fare. Tempo dopo, Maria scopre che Mimì ha trovato un’altra donna e che si sta per sposare. Lo vedrà per l’ultima volta vicino alla chiesa, poco prima che entri per la cerimonia. C’è posta per te ha seguito le indicazioni della donna ed ha trovato cinque Domenico che corrispondono alla sua descrizione.

Domenico C'è posta per te

Bersaglio colpito?

Ad ogni ingresso, Maria fa la sua introduzione in poesia. Per quattro volte però non è stata fortunata, anche ad un certo punto si pensava che ci sarebbe stato il lieto fine. Arrivati all’ultimo Mimì, sembra che Maria non avrà fortuna questa volta. Gli indizi sono particolari: le ha scritto tanti bigliettini, ha cantato delle serenate e lanciato sassolini contro la finestra. Qualcosa però quadra, come per esempio il fatto che è arrivato in ritardo in chiesa per sposarsi. Ed il fatto che ricorda una Maria con cui si frequentava a 14/15 anni. Domenico però è sicuro che non sia la ragazza di allora, anche se ammette di essere nato a Tunisi.

Scopriamo inoltre che la moglie lo ha istruito a dovere prima di lasciarlo andare a Roma: doveva dire sempre di no a qualsiasi domanda. Forse si spiega perché tante cose coincidono, anche se non si arriva da nessuna parte. Puoi rivedere la storia di Maria e Mimì a C’è posta per te grazie al portale di WittyTv. Registrazione e accesso gratuiti.