ROBERTA RAGUSA ULTIME NOTIZIE – Sono stati richiesti 30 anni per Antonio Logli, il marito di Roberta Ragusa e accusato del suo omicidio, oltre che alla distruzione del suo corpo. La richiesta proviene dal pm Alessadro Crini, di Pisa, e dal sostituto procuratore Aldo Mantovani, chiamati per l’accusa. Ai loro occhi l’imputato sarebbe senza dubbio responsabile della morte della casalinga di Gello.

Roberta Ragusa

In caso di condanna di Antonio Logli per l’omicido di Roberta Ragusa, l’imputato riceverà comunque non più di 20 anni di detenzione. Una possibilità dovuta al rito abbreviato, richiesta dall’imprenditore e accordato dal giudice in precedenza.

Continua a chiedere l’assoluzione piena invece la difesa, perché non ci sarebbero prove a carico. Così ha riportato Quarto Grado durante la trasmissione dello scorso venerdì. Secondo il legale di Antonio Logli, l’avvocato Cavani, Roberta Ragusa avrebbe organizzato da tempo la sua fuga, avrebbe raccolto il denaro necessario per la propria sopravvivenza ed infine sarebbe scomparsa, forse in Sicilia.

Una tesi dibattuta già in passato e che trova il parere contrario di Nicodemo Gentile, avvocato di parte civile e legale dell’associazione Penelope. Per lui la donna non “avrebbe mai, mai, mai abbandonato i suoi figli”. La zia della Ragusa, Adriana Alpini, avrebbe invece confermato più volte di essere certa che la nipote si trovi nell’isola del sud Italia.