ROMA, MENINGITE – Rientrato l’allarme meningite, scattato in seguito alla morte della maestra avvenuta a Roma. Il ceppo che ha contagiato la docente non apparterrebbe ad una forma trasmissibile, rivela l’Ansa.

“E’ stato definito non contagioso e siamo più tranquilli. Per le indicazioni che ci danno – non siamo medici – le famiglie direi che possono stare più tranquille”.

Si è espressa così la preside della scuola Cesare Battisti della Capitale, Marina Capitelli, riguardo al decesso della maestra avvenuto il giorno di Santo Stefano.

I funerali di Maria Pia De Nigris, questo il nome della donna, verranno celebrati presso la chiesa di San Francesco Saverio, nello stesso quartiere in cui abitava.

La malattia che ha causato la morte della maestra a Roma non sarebbe quindi trasmissibile, come confermato in una nota dalla Regione Lazio.

“Non si tratta di meningite meningococcica, ma di una forma dovuta al batterio escherichia coli senza rischio di trasmissione diretta da persona a persona”

Gli studenti della classe della maestra De Nigris sono stati tutti sottoposti a profilassi contro la meningite, sottolinea l’Ansa. Gli inquirenti inoltre hanno ricostruito tutti gli ultimi spostamenti della docente all’interno dell’istituto in cui lavorava. Il corpo dell’insegnante verrà inoltre sottoposto ad autopsia nei prossimi giorni.