The Affair 3 ritornerà con il suo terzo episodio nella prima serata di Sky Atlantic di mercoledì 14 dicembre. Incontreremo per la prima volta un misterioso personaggio nuovo e risolveremo la domanda che più ci assilla: chi ha cercato di uccidere Noah? La serie Tv ci sta per stupire, dato che si addentrerà in un filone narrativo del tutto inaspettato. La domanda rimane la stessa, così come abbiamo fatto durante le prime due stagioni. Questa volta si tratterà tuttavia di capire chi possa odiare Noah così tanto da volerlo uccidere. Ma prima, stringeremo la mano alla professoressa Juliette Le Gall, che abbiamo avuto modo di conoscere nel pilot. La nuova fiamma dello scrittore nasconde qualche segreto?

The Affair 3

Ritorniamo nuovamente al giorno dell’aggressione a Noah, dopo aver accantonato per una puntata il filone centrale. Rivediamo tutta quella giornata secondo gli occhi dI Juliette, amata dai propri studenti e sempre attenta al miglioramento. In realtà, la donna è ben lontana dall’essere sincera, ma ha un chiaro interesse per il libro di Noah, di cui divora letteralmente ogni pagina.

Scopriamo inoltre, grazie ad una telefonata, che ha una figlia e che la ragazza ha dei problemi con il fidanzato. Juliette le darà un consiglio alternativo per una madre: uscire con un altro ragazzo. Ritorniamo alla cena a cui è stato invitato Noah, dove sono presenti anche gli alunni della Le Gall, intenti a parlare ovviamente del lato più seducente della vita.

Durante la cena, l’attenzione della professoressa si sposta su Mike, con cui ha una relazione. Anche se viene interrotta da Audrey, la studentessa non si accorgerà di nulla, in preda invece di una forte attrazione per lo scrittore. Dopo l’approccio amoroso, questa volta voluto da Juliette, Noah deciderà comunque di andarsene, mentre la professoressa decide di placare i propri desideri con Mike. Più tardi, sarà lei a trovare Noah immerso in una pozza di sangue.

The Affair 3

Nella nuova puntata di The Affair 3 scopriremo inoltre gli abusi di potere subiti da Noah durante la sua vita carceraria. In particolare un agente penitenziario, John, dimostrerà di avere un comportamento altalenante con il detenuto, atto a mantenere un certo controllo su di lui e che gli garantisca una forma di potere.

Intanto, nel presente, Noah si risveglia in ospedale con al fianco Helen, che lo assiste al suo capezzale. La Polizia informerà in seguito lo scrittore che è stato aperto un fascicolo per tentato omicidio e che il sospettato principale è Cole.