The Strain 3 ritornerà sulla Fox questa sera, venerdì 2 dicembre. Il terzo episodio, intitolato Il primogenito ci offrirà i primi sviluppi della battaglia fra il nostro gruppo e gli Strigoi. Alla fine della precedente puntata abbiamo visto Quinlan fare un’offerta ad Eph per sconfiggere il Padrone, mentre quest’ultimo sembra avere dei piani importanti e imprevisti per Zach. La battaglia si fa quindi sempre più vicina e ci proporrà per oggi un piccolo colpo di scena in cui qualcuno degli antagonisti morirà.

The Strain 3

Quinlan è senza dubbio l’arma più potente che il gruppo di Setrakian può annoverare al suo interno, in questo momento. Allo stesso tempo è protagonista, dato che il suo ruolo è attivo e proprio in questo nuovo appuntamento di The Strain 3 si dimostrerà cruciale. La battaglia contro il Padrone sta facendo un passo importante, anche se finora potremmo dire di aver visto un progressivo aumento del suo dominio.

C’è tuttavia un particolare da considerare. Anche se Quinlan arriverà effettivamente a colpire il Padrone, la super creatura sembra avere un asso nella manica. D’altronde se è sopravvissuto tutto questo tempo, non potrebbe che essere così. Dopo una fuga più o meno rocambolesca con Setrakian, Eph e Fet, Quinlan affonderà il colpo sul Padrone, ma il suo corpo rilascerà un lungo serpentone che riuscirà a sgusciare via. In parole povere, il corpo ospite che gli è stato offerto dal cantante metal è ormai andato, ma il Padrone continua a vivere.

Questo ci apre un nuovo punto interrogativo. Ora che il padre degli Strigoi è senza un corpo, potrebbe scegliere Eichorst come suo ospite? In passato questa domanda ha già avuto la sua risposta negativa, ma le cose iniziano a cambiare e diventare sempre più complesse.

In parallelo con la trama principale, abbiamo inoltre come sempre Gus, che continua a nutrire la madre trasformata. Il segreto non rimarrà tale a lungo, dato che Angel lo coglierà sul fatto. I due verranno poi prelevati dai soldati preposti allo sgombro dei palazzi ed assoldati nella battaglia.